Banco Bpm, fissato il prezzo per la quota di Unipol in Popolare Vita

A
A
A
di Chiara Merico 15 Novembre 2017 | 09:32
Banco Bpm dovrà pagare 535 milioni di euro a Unipol per rilevare il 50% di Popolare Vita.

IL PREZZO – L’arbitro Bdo ha fissato in 535 milioni di euro il prezzo che Banco Bpm dovrà pagare a Unipol per rilevare il 50% di Popolare Vita, la società comune nella bancassicurazione. Lo hanno fatto sapere i due gruppi con due note distinte. Per Banco Bpm il riassetto del comparto bancassicurativo, che vede Cattolica subentrare a Unipol e all’altro partner, Aviva, avrà  un impatto positivo di 11 punti base sull’indice di solidità  patrimoniale Cet1 fully phased. “Banco Bpm – si legge nella nota della banca – si riserva di esaminare in dettaglio i contenuti della relazione per ogni successiva valutazione o iniziativa”.   Tenuto conto della distribuzione di riserve di utili di Popolare Vita per 53,4 milioni di euro a Unipolsai, il risultato complessivo della cessione per la compagnia bolognese – precisano Unipol e UnipolSai in due note – ammonta a 588,9 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti