Bufi (Anasf): “La politica ha dato un segnale chiaro alla Consob”

A
A
A

Il commento del presidente dell’associazione di categoria dei cf sull’emendamento che vincola l’Authority a una data certa nel passaggio delle funzioni di Vigilanza all’OCF.

Marco Muffato di Marco Muffato17 novembre 2017 | 11:21

E’ raggiante Maurizio Bufi (nella foto), presidente di Anasf,Maurizio Bufi per l’approvazione dell’emendamento (leggi qui) che vincolerà la Consob al passaggio delle funzioni di Vigilanza entro il 31 ottobre 2018. “Rileviamo”, ha commentato il massimo esponente dell’associazione di categoria dei cf abilitati all’offerta fuori sede ed esponente di punta della governance OCF, “con piacere che il legislatore ancora una volta dà seguito agli indirizzi che aveva già indicato nella legge di stabilità 2016, dove aveva trasformato l’Albo in Organismo unico dei cf attribuendo anche la vigilanza su tutti gli operatori interessati. La politica dà un segnale chiaro alla Consob di adempiere a quanto previsto dalla norma originaria in tempi certi. Anasf accoglie con favore questa indicazione del legislatore perché dà effettività alle funzioni di Vigilanza del nuovo Organismo, consentendogli di gestire al meglio anche le nuove responsabilità e l’impianto organizzativo”.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

OCF, Tofanelli (Assoreti): “Nuovo statuto garanzia per tutti”

Bufi (Anasf): “Altre associazioni in OCF? Benvenute se rappresentative”

OCF, ecco il nuovo statuto

Ti può anche interessare

Poste Italiane, cambiamenti in vista nella rete dei cf

Con l’arrivo della Mifid 2, il gruppo guidato da Matteo Del Fante comunica ai sindacati la necessi ...

Anasf, oggi vota la Lombardia

Continua il rinnovo dei Congressi Territoriali dell’associazione guidata da Maurizio Bufi. Urne ap ...

Societe Generale tende la mano ai gestori

La societò lancia CrossWise, una soluzione “front to back” completa per aiutare gli asset man ...