Tutti i numeri dell’Arbitro della Consob

A
A
A

Dall’avvio sono stati esaminati più di 1600 ricorsi. Quasi un terzo riguarda le banche venete

Andrea Telara di Andrea Telara20 novembre 2017 | 09:51

Un totale di 1.660 ricorsi presentati, di cui 500 riguardano le banche venete. E’ il primo bilancio selle attività dell’Arbitro per le controversie finanziarie (Acf), l’organismo nato quest’anno in seno alla Consob per risolvere in via extra-giudiziale le controversie tra i risparmiatori e le banche o gli intermediari. A pubblicare i numeri è stato l’inserto Plus24 del Sole 24Ore che ha rivelato anche qualche dettaglio sulle decisioni prese finora dall’Arbitro: al momento sono 200 le controversie che hanno concluso il proprio iter (le altre sono ancora in fase di delibera). Nel 65% dei casi, ad avere ragione sono stati i clienti-investitori mentre l’importo medio dei contenziosi è pari a circa 55mila euro. Dopo l’apertura di un solo collegio a Roma, secondo Plus24 è in progetto anche l’estensione delle strutture in altre città sul territorio nazionale.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

L’Arbitro Consob sulle banche venete: “Va risarcito anche l’azionista”

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Popolari Venete e risparmio tradito, ancora possibile il ricorso all’Arbitro Consob

Ti può anche interessare

Credem, le persone prima di tutto

Credem prosegue gli investimenti nelle iniziative che permettono di valorizzare l’equilibrio vita- ...

Foti (Fineco): “Le nostre strategie per il 2019”

Un numero di consulenti che resterà più o meno invariato e le nuove sfide dei prospetti Mifid 2. L ...

Credem, utili record e investimenti nel wealth management

Presentato il bilancio 2018 della banca emiliana. Profitti per oltre 189 milioni di euro. ...