L’Arbitro Consob sulle banche venete: “Va risarcito anche l’azionista”

A
A
A
di Andrea Telara 21 Novembre 2017 | 09:16
Il caso di un risparmiatore di Bisceglie che ha comprato nel 2012 azioni di Veneto Banca e ha diritto all’indennizzo

E’ un caso che può costituire un importante precedente quello che si è verificato nei giorni scorsi in Puglia L‘Arbitro per le Controversie Finanziarie (Acf) della Consob ha stabilito che un risparmiatore di Bisceglie che ha acquistato nel 2012 azioni Veneto Banca tramite la controllata Banca Apulia debba essere risarcito dall‘intermediario per 103mila euro, avendo perso tutti i risparmi dopo il crack dell’istituto.

“Si tratta di vittoria importante che apre ora la strada a innumerevoli azioni legali perché a essere condannato è stato un intermediario” afferma (in una nota riportata dall’agenzia Reuters) l‘avvocato Antonio Calvani, responsabile del Comitato dell‘Unione Nazionale Consumatori di Bisceglie che ha presentato il ricorso. “Questo provvedimento espone ora tutti gli intermediari a dover mettere mano al portafoglio in favore degli azionisti ingannati, che hanno perso i loro risparmi” ha aggiunto Calvani.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Tutti i numeri dell’Arbitro della Consob

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Popolari Venete e risparmio tradito, ancora possibile il ricorso all’Arbitro Consob

NEWSLETTER
Iscriviti
X