Credem, corre l’utile del leasing

A
A
A

L’utile netto di Credemleasing è in crescita del 12% anno su anno e si attesta a 11,8 milioni di euro rispetto ai 10,6 milioni di euro dello stesso periodo 2016.

Chiara Merico di Chiara Merico4 dicembre 2017 | 12:35

I RISULTATI – Importanti risultati nel settore del leasing per il gruppo Credem che nei primi nove mesi del 2017 ha registrato 532 milioni di euro di nuovi contratti di leasing stipulati, in crescita dell’1,3% anno su anno. Sono stati infatti approvati nei giorni scorsi i risultati di Credemleasing, società del gruppo attiva nel settore del leasing finanziario (autoveicoli, strumentale, immobiliare, navale, energie rinnovabili) guidata dall’amministratore delegato Maurizio Giglioli ed attiva su tutto il territorio nazionale con 17 filiali e attraverso la struttura distributiva del gruppo Credem che si articola in 692 tra filiali, centri imprese, centri small business e negozi finanziari, 837 consulenti finanziari e 314 tra agenti e subagenti finanziari. L’utile netto di Credemleasing è in crescita del 12% anno su anno e si attesta a 11,8 milioni di euro rispetto ai 10,6 milioni di euro dello stesso periodo 2016. Il valore complessivo dei nuovi contratti stipulati a fine settembre è pari a 532 milioni di euro, in aumento dell’1,3% rispetto ai 525 milioni di euro a settembre 2016.

CRESCE IL LEASING NAUTICO – A livello settoriale risultano in crescita il leasing nautico a 88,8 milioni di euro (+44,7% anno su anno) e il leasing strumentale a 229,7 milioni di euro (+2,3% anno su anno). In contrazione il leasing immobiliare a 158,2 milioni di euro (-11% anno su anno) ed il leasing auto a 55,4 milioni di euro (-9,6% anno su anno). Lo stock dei crediti da locazione finanziaria è cresciuto a fine settembre del 3,7% a/a, raggiungendo i 2,371 miliardi di euro. L’influenza positiva della crescita dei volumi dei contratti stipulati ha spinto ad una crescita del 7,7% su base annua del margine d’intermediazione che si attesta a 32,1 milioni di euro. Il cost/income si attesta al 30,1%, in ulteriore miglioramento rispetto al 31,7% di fine 2016 e conferma un buon livello di efficienza operativa. “Il 2017 sta confermando il trend di sviluppo della società accompagnato da un’ulteriore crescita dell’utile”, ha commentato Maurizio Giglioli, amministratore delegato di Credemleasing, “significativo anche il calo anno su anno dei crediti problematici totali netti, passati da 125 milioni di euro di settembre dell’anno scorso agli attuali 118 milioni di euro. Il rapporto tra sofferenze nette e impieghi netti”, ha aggiunto Giglioli, “si attesta al 2,14%, valore di assoluta eccellenza nel panorama italiano”.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Credem, l’educazione si tinge di rosa

Pesca grossa da Mps per Banca Euro

Ecco i consulenti in gara di Credem

Bluerating Awards 2018, ecco le dodici reti in gara

Banche italiane, Fitch storce il naso

Credem, la forza del leasing

Consulenti, Credem recluta da nord a sud

Credem fa il pieno di clienti

Banca Euromobiliare, sferzata private

Credem dalla parte dei lavoratori

Pallavolo, Credem sponsor della serie A maschile

Polizze, Credem e Reale Mutua ancora alleate

Credem, 800 milioni di euro per le Pmi

Operazioni sospette, sospeso un ex Credem

Derivati, vittoria in tribunale del Credem e dello Studio Zitiello

Stop di 60 giorni per un cf ex Credem

Credemholding, dividendo stabile a 1,75 euro

Banca Euromobiliare, poker di cf nell’area di Bisi

Credemleasing, nuovi contratti col turbo

Che bello lavorare in Credem

Pallavolo, schiacciata vincente di Credem

Credem finanzia lo Stato di ebbrezza (al cinema)

Franzoni (Credem): “Così crescerà la nostra rete”

Credem, fondi e polizze trainano la raccolta

Credemholding, vola l’utile nel 2017

BLUERATING in edicola: “Spirito di squadra”

Reti Credem, Benetti in cabina di regia

Da Credem mezzo miliardo alle imprese italiane

Consulenti: Credem vince su CheBanca!

Multiproprietà non autorizzate e altre violazioni, radiato ex Fideuram ISPB e Credem

Credem, volano utili e dividendo

Nozze col Credem? Banco Desio risponde picche

Credem, largo ai giovani e 250 nuove assunzioni

Ti può anche interessare

Consulenti e Fintech nell’era di Mifid 2: se ne parla alla Tol

Nel secondo giorno di Tol Expo Blue Financial Communication propone il convegno sul tema "Consulenti ...

Fineco, quanto è buono il gestito nella raccolta

Risultato di giugno in linea con maggio, ma cambia la composizione degli afflussi e non solo... ...

Mifid 2, sfida alla burocrazia

Con l’attivazione delle sezioni dell’albo dedicate ai consulenti autonomi e alle società di con ...