Banca Carige, trattativa in esclusiva con Chenavari per Creditis

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 5 Dicembre 2017 | 12:09
La società, spiega una nota della banca, “ha presentato l’offerta più competitiva ai fini della valorizzazione della società di credito al consumo del gruppo”.

L’ACCORDO – Banca Carige ha scelto di trattare in  esclusiva con Chenavari Investment Managers per la cessione di Creditis Servizi Finanziari. La  società, spiega una nota della banca, “ha presentato l’offerta più  competitiva ai fini della valorizzazione della società di credito al  consumo del gruppo”. Gli accordi sulla cessione saranno sottoscritti  entro domani, mentre sempre Chenavari Investment ha preso un impegno a  partecipare all’aumento di capitale per un importo massimo di 40 milioni di euro.  “In tale contesto le banche del consorzio di garanzia, Credit Suisse,  Deutsche Bank e Barclays, confidenti nel buon esito dell’operazione di aumento di capitale, hanno confermato il proprio impegno a supportare  Banca Carige nell’ambito del piano di rafforzamento patrimoniale”,  sottolinea la nota.  Ieri Compania Financiera Lonestar, la società di Gabriele Volpi che detiene una partecipazione del 6% circa della banca, ha confermato che  salirà fino al 9,9%, mentre Generali, Unipolsai e Intesa Sp  parteciperanno alla tranche riservata ai portatori dei titoli  subordinati, per un controvalore complessivo pari a circa 45 milioni. Il  cda, sempre ieri, ha deliberato anche in via definitiva la cessione a Credito Fondiario di un portafoglio di crediti in sofferenza del  valore lordo di 1,2 miliardi e della piattaforma di servicing.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenza e private banking, la svolta di Banca Carige (e Cesare Ponti)

Carige, il destino nei piccoli azionisti

Carige come la bella di Torriglia: spunta uno spasimante californiano

NEWSLETTER
Iscriviti
X