Enasarco, ok al bilancio con l’appoggio Anasf

A
A
A

Successo non unanime per il presidente dell’Ente di previdenza integrativa degli agenti di commercio (che comprende i consulenti finanziari) Gianroberto Costa, che ha dovuto incassare il voto contrario tra gli altri di Federagenti e Uil Tucs. In arrivo anche un ricorso sulle modalità di conteggio dei voti favorevoli.

Marco Muffato di Marco Muffato14 dicembre 2017 | 09:40

L’assemblea dei delegati di Enasarco ha approvato ieri il bilancio 2017 e il bilancio preventivo 2018. Un successo non unanime per la gestione del presidente dell’ente di previdenza integrativa degli agenti di commercio (che comprende i consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede) Gianroberto Costa Enasarco, appoggiato dall’Anasf (vedi qui). Costa ha infatti dovuto incassare il voto contrario dei 7 delegati di Federagenti dei 3 delegati Uil Tucs vicini all’ex presidente Brunetto Boco, dei 3 delegati Ugl e un astenuto della Cigl. Si parla anche di un possibile ricorso da parte del fronte contrario per le modalità di conteggio dei voti favorevoli. Il no al bilancio sarebbe motivato dagli oppositori con la poca trasparenza dei numeri aggregati del bilancio. Ma cosa dicono i numeri? Il bilancio 2017 prevede un saldo della gestione istituzionale di oltre 140 milioni di euro, in crescita rispetto al precedente di poco oltre 138 milioni. La previsione per il 2018 è di un saldo a quota 160 milioni. Anche la gestione previdenziale presenta per il 2017 il dato positivo di ben 43 milioni di euro, per arrivare a 62 milioni nel 2018, con entrate previdenziali che finanziano la spesa per prestazioni. Mentre l’assistenza nel 2017 dovrebbe salire a quasi 97 milioni e andare oltre questo livello nel 2018.  “In discontinuità rispetto al passato Enasarco vuole compiere un salto di qualità, allargando l’orizzonte a medio e lungo termine facendosi garante anche delle generazioni che verranno”, ha spiegato Costa all’agenzia Adn Kronos. “Per fare ciò -ha continuato- è necessaria una coraggiosa attività di pulizia e di riconversione degli investimenti problematici o che garantiscono scarsa redditività. Nel contempo, si deve curare la sostenibilità dei nostri investimenti, la redditività unita a un basso livello di volatilità”.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

ConsulenTia19, il programma completo di Bologna

Consulenza, Di Ciommo a tutto campo

Bufi (Anasf): “Consulenti, ecco il valore della professione”

Bufi (Anasf) applaude al nuovo ministro dell’Economia

Bufi (Anasf): “Oltre al Rendiconto Mifid 2 serve il consulente”

Bufi (Anasf) dice la sua sulla crisi di governo

Enasarco, la Santa Alleanza è pronta al ribaltone

Consulenti, autunno con gli Anasf day

Anasf, il nuovo presidente alle Idi di Marzo

Enasarco, un Anasf day per parlarne

Savona (Consob): Viva la consulenza “indipendente”

Anasf, firmata la nuova convenzione per la tutela legale dei cf

Mifid 2: il fine tuning coinvolge anche le polizze

Anasf: le nuove date per i corsi di alfabetizzazione finanziaria

Seminari Anasf, a giugno focus su MiFID 2 e i costi della non consulenza

Anasf-Assoreti, accordi e disaccordi

Anasf, prosegue Pianifica la Mente

Deutsche Bank FA, Bagnasco se ne va

Consulenti, CheBanca! ospita Anasf a Napoli

Cf e persona giuridica: persa una battaglia, non la guerra

Consulenti, i rischi di Mifid 2

Consulenti, persona giuridica? Anche no

Bufi: è un’Anasf pragmatica

Fecif, Franceschelli alla vicepresidenza

Consulenti in società, cosa può cambiare

Anasf, ecco il calendario completo dei nuovi seminari

Consulenti furbetti? Anasf vince e la pubblicità si cambia

Consulenti, pubblicità ma corretta

Anasf: tutti i dettagli della convenzione con Coni

Ocf: nuovo comitato consultivo, buona la prima

Consulenti e Enasarco, ecco le prestazioni integrative 2019

Seminari Anasf: le tappe di marzo

Enasarco, la santa alleanza dei 3

Ti può anche interessare

Consulenti finanziari, come avere successo: cosa non fare mai con i clienti

Ecco 4 cose che i consulenti finanziari non dovrebbero mai fare con i loro clienti aumentando così ...

Credem, spinta alla consulenza indipendente

Il gruppo emiliano ha presentato le strategie per il wealth management e l’oultook sui mercati per ...

Banche italiane a caccia di soldi

La Reuters dedica un’ampia analisi ai possibili problemi di funding degli istituti di credito, nel ...