Consulente indagato, arriva la sospensione cautelare

A
A
A
di Redazione 15 Dicembre 2017 | 10:51
Tramite delibera n. 20170 datata 25 ottobre 2017, l’Autorità italiana per la vigilanza dei mercati finanziari ha comunicato di avere sospeso in via cautelare, per un periodo di un anno a decorrere dalla data di ricezione della stessa, il sig. Fabrizio Pollera, professionista nato a Pisa. Non sarà quindi possibile per lui, per il periodo sopracitato, adoperarsi nell’esercizio dell’attività di consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede.
Alla base del provvedimento vi è il fatto che il sig.Pollera è attualmente imputato in un procedimento penale e tale qualifica rimarrà tale in ogni stato e grado del processo (sino a che non sia più soggetta ad impugnazione la sentenza di non luogo a procedere, sia divenuta irrevocabile la sentenza di proscioglimento o di condanna o sia divenuto esecutivo il decreto penale di condanna), elemento che in questo momento collide con i requisiti di onorabilità previsti per l’iscrizione all’Albo.
Nella logica di tutela degli interessi dei potenziali investitori, alla luce della sopracitata casistica, Consob ha quindi adottato il provvedimento di sospensione cautelare dall’esercizio dell’attività ai sensi dell’art. 55, comma 2, del d.lgs. n. 58/1998 e dell’art. 111, comma 2, del regolamento adottato con delibera Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, maxi “sconto” sulla quota per i giovani che si iscrivono all’Albo

Esame Albo, occhio alle scadenze per Milano

Albo, 110 (indipendenti) e lode

NEWSLETTER
Iscriviti
X