Polizze vita dormienti, l’Ivass chiede più tutele per gli assicurati

A
A
A
di Andrea Telara 8 Gennaio 2018 | 09:55
Iniziativa dell’authority per i contratti scaduti e non riscossi dai beneficiari. Richiesto un piano di azione alle compagnie

Proseguono le iniziative dell’Ivass a tutela dei consumatori per la riduzione del fenomeno delle polizze Vita dormienti, cioè quei contratti assicurativi non riscossi dai beneficiari, i cui diritti si prescrivono nell’arco di 10 anni. Con una lettera inviata il 29 dicembre, l’Istituto che vigila su settore assicurativo ha suggerito alle compagnie  alcune linee d’azione per “migliorare i processi di verifica dei decessi e per l’identificazione dei beneficiari delle polizze Vita” L’Ivass ha chiesto alle compagnie assicurative di adottare, entro il 1° aprile 2018, un piano d’azione mirato ad affrontare il problema.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ivass recepisce le indicazioni di Esrb e Eiopa, il pagamento dei dividendi valutato caso per caso

Polizze, faro dell’Ivass sui costi da capogiro

Assicurazioni false, interviene l’Ivass

NEWSLETTER
Iscriviti
X