Federpromm-Uiltucs, faccia a faccia con Catricalà (Oam)

A
A
A
di Redazione 15 Gennaio 2018 | 15:29
Incontro di una delegazione della sigla sindacale coi vertici dell’Organismo agenti e mediatori (Oam)

Il 14 gennaio la delegazione del settore degli agenti e mediatori creditizi della Federpromm-Uiltucs, rappresentata dal segretario di coordinamento nazionale Daniela Pascoli, unitamente ai colleghi della segreteria ha incontrato il Presidente dell’Organismo agenti e mediatori (Oam), Nicola Catricalà ed il direttore generale, Federico Luchetti. Sul tappeto sono stati affrontati i vari problemi connessi alle attività intraprese dall’organizzazione a difesa degli operatori del settore del mercato creditizio in linea con quelle avviate già da tempo dall’ Oam. In particolare è stato evidenziato come sia urgente e non più rinviabile da parte del sindacato, affrontare i temi della regolazione del rapporto di lavoro tra intermediario ed agente e agente e collaboratore al fine di avviare quanto prima la stesura di un accordo economico collettivo del settore che disciplini in modo funzionale le varie articolazioni delle attività e che soddisfi sia sul piano professionale che economico tutti gli operatori. Altro tema di interesse generale a cui è stato dato rilievo è quello dell’aggiornamento professionale nonché la trasparenza sui contratti e servizi offerti alla clientela. Un impegno condiviso che sicuramente per i ruoli specifici svolti sia dall‘Organismo che dal Sindacato trova interessi comuni nel rendere più funzionale e trasparente i comportamenti degli operatori del credito nel rapporto con la clientela e non solo. In tale contesto infine e nell’interesse delle categorie rappresentate verrà posta particolare attenzione da parte di Federpromm ad una crescita tutelata del settore che a breve verrà anche estesa a nuove professionalità, verso cui il sindacato ha contestualmente concordato di rivolgere la massima attenzione e supporto.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti