Nexi, scissione in vista tra pagamenti e banca depositaria

A
A
A
Andrea Telara di Andrea Telara 1 Febbraio 2018 | 09:56
Riorganizzazione del gruppo che controlla le attività dell’ex Cartasì.

Riorganizzazione in vista per il gruppo Nexi, titolate delle attività dell’ex Cartasì e controllato da un consorzio di fondi che fa capo ad Advent International, Bain Capital Private Equity e Clessidra. Il progetto di riorganizzazione, di cui è già stata depositata l’istanza alla Banca d’Italia, prevede la capogruppo mantenga i servizi di securities services (banca depositaria) e di tramitazione che richiedono la licenza bancaria, e che le altre attività di pagamento  vengano invece separate e concentrate in un distinto gruppo assieme a Mercury Payment Services (già Setefi Payment Services). Dopo la riorganizzazione, Nexi spa assumerà una nuova denominazione sociale. I due gruppi di società proseguiranno autonomamente nello sviluppo dei rispettivi business  attraverso proprio management indipendente. La società prevede che la riorganizzazione possa essere portata a completamento entro l’estate 2018, dopo aver ottenuto le necessarie autorizzazioni da parte delle autorità di vigilanza.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Frodi online: fate attenzione alla falsa mail di Nexi

Nexi, scissione in vista tra pagamenti e banca depositaria

CartaSi strappa Fattori a UniCredit

NEWSLETTER
Iscriviti
X