Banca Akros, utile in crescita del 33%

A
A
A
di Chiara Merico 7 Febbraio 2018 | 09:20
La controllata di Banco Bpm si attende in questo esercizio il perfezionamento della scissione delle attività di private banking a favore di Banca Aletti e di corporate & investment banking dalla stessa Banca Aletti a favore di Banca Akros.

Banca Akros ha chiuso l’esercizio 2017 con un utile netto di 8,1 milioni, in crescita del 33% rispetto all’anno precedente. L’utile dell’operatività corrente al lordo delle imposte è salito del 67% a 12,1 milioni. Le commissioni nette aumentano a 26,1 milioni (+66%), mentre il risultato netto della gestione finanziaria si attesta a 58,1 milioni (+4%). Il coefficiente common equity tier 1 è pari al 24,2% (era al 18,6% a fine 2016). Lo comunica una nota. La controllata di Banco Bpm afferma poi di attendersi in questo esercizio il perfezionamento della scissione delle attività  di private banking a favore di Banca Aletti e di corporate & investment banking dalla stessa Banca Aletti a favore di Banca Akros, secondo le linee guida definite dal piano industriale 2016-2019 del gruppo Banco Bpm.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Akros si rafforza nella consulenza

Assosim: Fineco sugli scudi nel 2020, Banca Akros forte sui bond

Poste Italiane regge in borsa, innovazione piace ad analisti

NEWSLETTER
Iscriviti
X