Banco Bpm, primo bilancio in utile

A
A
A

La banca nata dalla fusione di Banco Popolare e Bpm realizza un utile di 558 milioni di euro, sostenuto dalla plusvalenza di 700 milioni generata dalla cessione di Aletti Gestielle ad Anima.

Chiara Merico di Chiara Merico8 febbraio 2018 | 09:51

PRIMO BILANCIO IN UTILEBanco Bpm chiude il suo primo bilancio con un utile di 558 milioni di euro, sostenuto dalla plusvalenza di 700 milioni generata dalla cessione di Aletti Gestielle ad Anima, e accelera sullo smaltimento dei crediti deteriorati.  La banca guidata da Giuseppe Castagna, nata dalla fusione tra il Banco Popolare e la Bpm l’1 gennaio 2017, ieri ha anche annunciato la cessione delle attività della banca depositaria a Bnp  Paribas per 200 milioni e il trasferimento ad Anima Sgr dei contratti di gestione in delega in ambito assicurativo per 120 milioni. I 320 milioni che le cessioni frutteranno (tutte plusvalenze che rimpingueranno l’utile 2018) rafforzeranno di 53 punti base il Cet1 (12,02% su base pro-forma) contribuendo a quel consolidamento patrimoniale, frutto di cessioni e validazione dei modelli interni da parte della Bce, che permette all’istituto di allungare il passo nello smaltimento degli Npl.
OBIETTIVI CONFERMATI – Grazie al nuovo piano i crediti dubbi si ridurranno a 13 miliardi al 2020, rispetto ai 30 miliardi di fine 2016 e al precedente obiettivo di 23 miliardi al 2019 concordato con la Bce. Conseguentemente l’npe ratio (rapporto tra esposizioni non performanti sul totale dei crediti) scenderà  all’11,5%, dal 24,1% di fine 2016, e l’incidenza delle sofferenze nette sul totale impieghi dal 7,1% al 2,3%. Sul fronte dei conti, l’esercizio ha visto i ricavi scendere del 3,7% a 4,48 miliardi di euro anche se i proventi operativi ’core’ sono saliti a 4,2 miliardi, in crescita del 4,9% sul 2016, esercizio che si era chiuso con una perdita aggregata di 1,6 miliardi del Banco Popolare e della Bpm. Il calo dei costi del 18,9% ha permesso al risultato della gestione operativa di salire del 58,4% a 1,45 miliardi. Le perdite su crediti sono state 1,66 miliardi, valore ancora alto anche se in forte calo rispetto ai quasi 3 miliardi del 2016. Nessun dividendo è stato proposto ai soci. L’ad Giuseppe Castagna ha confermato gli obiettivi del piano industriale, e si è detto “fiducioso” che il 2018 possa “essere un anno importante e soddisfacente in termini di utile”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Truffa diamanti, Banco Bpm perde a Verona

Truffa diamanti, ora i rimborsi sono più facili

Truffa diamanti, scatta lo sciopero dei dipendenti Bpm

Diamanti, sciopero in vista al Banco Bpm

Diamanti e Banco Bpm, gli impegni di Castagna con i risparmiatori beffati

Diamanti, ecco come li vendevano in banca

Banco Bpm, voglia di shopping con la tentazione Ubi

Truffa diamanti, si allarga la task force

Truffa diamanti, Banco Bpm fa pace con i clienti

Truffa dei diamanti, saltano le poltrone al Banco Bpm

Truffa diamanti: arriva la task force

Truffa diamanti, “margini fino al 18% per la banche”

Banche, chi supera il test Srep

Banco Bpm, le pulizie la fanno volare in Borsa

Sette pretendenti per Carige

Rete Banco Bpm, stop alle pressioni commerciali

Banco BPM, DBRS conferma i rating e migliora il trend

Banco Bpm presenta YouLounge

Banco Bpm, la parola d’ordine è “derisking”

Banche, si avvicina il novembre nero

Banche italiane a caccia di soldi

Anima, il Banco Bpm spinge la raccolta in agosto

Ponte Morandi, anche Banco Bpm sospende i mutui

Npl ma non solo, ecco il piano di Cerberus per l’Italia

Nuovo covered bond per Banco Bpm

Banco Bpm e Sace Simest insieme per l’internazionalizzazione

Banco Bpm, sette pretendenti per gli Npl

Anima Sgr-Banca Aletti, closing per le attività assicurative

Banco Bpm, revocato lo sciopero dei dipendenti

Banco Bpm, anche Passera in lizza per gli npl

Banco Bpm, così la rete si riorganizza

Banco Bpm, accordo con Cariverona contro la povertà educativa

Diamanti da investimento, Banco Bpm offre rimborsi (parziali)

Ti può anche interessare

Società abusive, allerta dall’estero

Ecco tutte le società segnalate dalle autorità di vigilanza straniere. ...

Consulenza e trasparenza costi: una polemica sterile

Prosegue il dibattito sulla trasparenza. Questa volta a dire la sua è la segretaria generale di Fed ...

Widiba: la nuova ricetta della consulenza

Andrea Cardamone (nella foto) non è un manager come tutti gli altri. L’amministratore delegato di ...