Azimut, i 3 ex supergestori all’attacco

A
A
A
Andrea Giacobino di Andrea Giacobino 12 Febbraio 2018 | 08:30
La Sam Capital di Artoni, Mach e Spinola si trasforma e diventa una sim che si occuperà di gestione e consulenza.

I tre ex supergestori di Azimut fanno concorrenza ad Azimut. E’ anche questo il senso della notizia pubblicata oggi da “Affari & Finanza” secondo la quale Sam Capital, la nuova società costituita pochi settimane da Fausto Artoni (nella foto), Stefano Mach de Palmstein e Gherardo Spinola, i tre supergestori usciti recentemente dal gruppo Azimut, ha cambiato nome e sta per diventare una Sim. A Milano, infatti, davanti al notaio Mario Notari si sono presentati i tre manager che hanno dato vita alla newco e adottato un nuovo statuto sociale che prevede la denominazione in IMPact Sim, subordinatamente alle necessarie autorizzazioni da parte della Consob.

Qualora riceva il via libera dall’authority, la nuova sim si occuperà di gestione di portafogli e consulenza in materia d’investimenti. La società ha un capitale di 390mila euro suddiviso in parti eguali e costituto da 390mila azioni sottoscritte da ciascuno per 130mila titoli mediante il versamento di 400mila euro di cui 270mila euro a titolo di sovrapprezzo.

Nel consiglio d’amministrazione siedono tutti e tre i soci e Artoni è stato nominato presidente. Artoni è il gestore del famoso fondo Azimut Trend Italia e assieme a Spinola e Mach de Palmstein è stato consigliere di Azimut Holding e di Azimut Capital Management sgr. La riorganizzazione della gestione annunciata qualche settimana fa dalla quotata Azimut Holding presieduta da Pietro Giuliani e guidata da Sergio Albarelli prevede che la nuova società di Artoni, Mach de Palmstein e Spinola avrà dalla quotata una delega di gestione su alcuni prodotti e i tre ex manager continueranno a gestire gli stessi fondi già a loro demandati. Ma ora con la loro Sim i tre ex supergestori possono anche giocare in proprio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, ecco la scatola dei Pir

Azimut, un master per i nuovi wealth manager

Martini (Azimut): “Trasformate i vostri clienti in fan”

Azimut, la raccolta cresce con la spinta americana

Azimut ed Epic, doppio assist per l’Udinese

Consulenti, banche reti a prezzo di saldo

Banche e reti, nel 2020 è sempre domenica

Azimut, dieci regole per essere un consulente guida

Azimut Libera Impresa, affare modenese nella ceramica

Risparmio gestito, che forza Azimut e Mediolanum

Banche reti, potenze a confronto numero per numero

Banche reti, chi è già in pista con i Pir alternativi

Azimut: la raccolta va, tra Australia e alternativi

Azimut, più forza negli States grazie a Genesis

Reti e gestori: che cuccagna la performance fee

Consulente-terapista, per Martini (Azimut) questo è il futuro

Consulenti, l’ufficio è superato. Parola di Martini

Martini (Azimut) ha la soluzione per il denaro sprecato degli italiani

Azimut, Martini vuole la carica dei consulenti social

Giuliani (Azimut), la correzione e la regola di un terzo

Azimut, raccolta di fuoco e ritorno di fiamma

Azimut, un dividendo è per sempre e il reclutamento vola

Azimut si espande negli Usa con una fetta di Kennedy Lewis

Risparmio gestito, Generali stacca tutti. Morgan Stanley e Mediolanum inseguono

Perfomance fee, Azimut e il colpaccio di giugno 

Reti e remunerazione, promossi e bocciati per BlackRock

Martini (Azimut): “BTp Futura, meglio pensarci due volte”

Azimut, impennata della raccolta

Top 10 Bluerating: Azimut campione delle Commodity

Azimut, arriva il fondo senza tasse

Pro capite, a maggio i migliori cf sono di Fideuram

Azimut, grande mossa sui Private Investment

Fineco e Azimut, le reti più scalabili

NEWSLETTER
Iscriviti
X