A San Valentino regala un conto corrente cointestato

A
A
A
di Matteo Chiamenti 14 Febbraio 2018 | 10:57
Il risparmio condiviso rende felici. Ce lo dice una ricerca di Ing. E per i consulenti finanziari alcuni interessanti spunti…

Un diamante? E’ per sempre, quindi piuttosto impegnativo. Una cena romantica? Bella, ma forse dura troppo poco. Volete fare davvero felice il vostro partner per San Valentino? Un’idea, oltre a quella di convertirvi finalmente alla monogamia, potrebbe essere quella di sviluppare un progetto di risparmio condiviso.

A darci lo spunto per questa riflessione ci pensa l’ultima Indagine Internazionale sul risparmio realizzata da Ing su di un campione di 15 mila risparmiatori in Europa, Stati Uniti e Australia, di cui 1.000 italiani.

La ricerca evidenzia infatti la stretta correlazione nelle coppie tra la scelta di condividere i propri risparmi e la felicità: le coppie che nella vita si dichiarano felici in sei casi su dieci hanno scelto di condividere i propri risparmi, mentre solo il 24% di chi afferma di essere appagato sceglie per il budget di coppia una collocazione separata. Tra le principali ragioni che portano un partner a non condividere le proprie risorse, la volontà di mantenere riserbo sulla propria vita privata (28%) e la consapevolezza di gestire meglio i risparmi rispetto all’altra metà (34%).

Lo studio mostra inoltre come nella maggioranza dei casi (67%), gli italiani che si dichiarano infelici esprimono anche un disagio rispetto i propri risparmi. Parallelamente, fra coloro che si dichiarano felici sono più frequenti le persone con un buon confort sul proprio livello di risparmi (40%) o che si dichiarano neutrali rispetto ad esso (43%), mentre sono solo il 18% gli italiani felici nonostante un dichiarato disagio sul proprio livello di risparmi.

Continuando ad analizzare lo studio, emergono anche interessanti spunti a uso dei consulenti: in Italia, come nel resto d’Europa, la maggioranza dei nuclei familiari (con o senza figli) ritiene che sarebbe utile fissare degli incontri periodici di discussione del budget familiare. Le discussioni sulle finanze in comune porterebbero benefici secondo i rispondenti, oltre che all’alfabetizzazione finanziaria, nelle dinamiche di coppia (70%) e per le finanze stesse (73%). Insomma, cari consulenti, non perdete di vista la consulenza alla famiglia. Specialmente a San Valentino.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, le unit linked della discordia

Copernico Sim, la consulenza evoluta

Oggi su Bluerating News: Consulenti e reti, dieci anni per battere le banche

NEWSLETTER
Iscriviti
X