Poste Italiane, il risparmio gestito sostiene i conti

A
A
A

Il gruppo guidato da Matteo Del Fante ha pubblicato i bilanci 2017. Utile di 689 milioni e dividendo di 42 centesimi per azione.

Andrea Telara di Andrea Telara20 febbraio 2018 | 09:03

Un utile netto consolidato di 689 milioni di euro (+10,8%) rispetto all’anno precedente. Si è chiuso così il bilancio 2017 di Poste Italiane, che ieri ha diffuso i dati preliminari. Ecco di seguito le cifre principali:

• I ricavi totali consolidati sono stati pari 33,4 miliardi, in crescita dell’1% rispetto ai 33,1 miliardi nel 2016.
• Il risultato operativo consolidato è stato pari a 1,12 miliardi di euro circa, in aumento del 7,8% grazie ai risultati positivi in ambito assicurativo e di gestione del risparmio (1.041 milioni nel 2016)
• L’utile utile netto consolidato è stato appunto di 689 milioni (+10,8% sui 622 milioni nel 2016)
• Il dividendo sarà 0,42 euro per azione (+7,7% rispetto ai 0,39 euro per azione sull’utile netto 2016)
• La raccolta cumulata diretta e indiretta è stata pari a 506 miliardi di euro (+2,7% sui 493 miliardi del 2016)

Come negli ultimi esercizi, anche nel 2017 il business trainante del gruppo sono stati stato il risparmio gestito e le assicurazioni. In quest’ambito Poste ha realizzato gran parte dei suoi ricavi: 24,4 miliardi di euro, in aumento del 2,4% rispetto ai 23,8 miliardi del 2016 spinti soprattutto alla raccolta delle polizze e dei fondi comuni di investimento. Nel asset management e nel comparto assicurativo è stata realizzata buona parte dell’utile operativo dell’intero gruppo: ben 840 milioni di euro (+32% sul 2016) su 1,1 miliardi totali.

Matteo Del Fante (nella foto), amministratore delegato e direttore generale della società, ha così commentato:“I risultati preliminari 2017 evidenziano la forza di Poste Italiane e la sua capacità di generare redditività, di fornire servizi di qualità ai clienti e nello stesso tempo di creare valore per gli azionisti e i dipendenti.
I numeri confermano per il gruppo Poste Italiane un trend di crescita in termini di ricavi, risultato operativo e utile netto. Il 2017 ha inoltre registrato un consistente aumento della raccolta BancoPosta e del risultato operativo di PosteVita”.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenza finanziaria, Poste Italiane all’attacco

Consulenti, alle Poste si studia Mifid 2

Polizze Vita, la grande abbuffata di unit linked alle Poste

Ti può anche interessare

Mediolanum, la raccolta scala la marcia

Rimane sempre in territorio positivo ma rallenta leggermente a maggio la raccolta di Banca Mediolanu ...

Consulenza e polizze, attenzione ai costi

Rassegna del Sole24Ore sui prodotti assicurativi del Ramo I. Con un invito a non trascurare mai le v ...

Poste pronta al debutto nel Rc Auto

Sembra essere tutto pronto per il gran debutto di Poste Italiane nel Rc Auto. Secondo quanto riporta ...