Doris, rivoluzione in cassaforte

A
A
A

Dopo 20 anni l’accomandita a monte di Banca Mediolanum diventa società per azioni. Carfagna amministratore unico.

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino28 febbraio 2018 | 08:30

Rivoluzione annunciata in casa Doris. Dopo il patto parasociale firmato a fine del 2017 tra i membri della famiglia Doris e che ha blindato il 40% di Banca Mediolanum, qualche giorno fa – come scrive oggi MF – ha cambiato natura giuridica la Fin. Prog. Italia Società in accomandita di Ennio Doris che detiene in piena proprietà e in nuda proprietà con diritto di voto il 26,3% della banca presieduta dallo stesso Doris e guidata dal figlio Massimo. Papà Doris (nella foto) nella sua qualità di socio accomandatario e amministratore unico dell’accomandita davanti al notaio Mario Notari ha presieduto un’assemblea della Sapa all’ordine del giorno della quale c’era la trasformazione della stessa in società per azioni e la nuova denominazione Finprog Italia.

Nel verbale d’assemblea Doris ricorda che il progetto “è già stato preliminarmente condiviso dall’organo amministrativo e dal collegio sindacale”. L’assemblea ha quindi approvato la trasformazione della natura giuridica, nominando Maurizio Carfagna quale amministratore unico. Carfagna, fra l’altro, è consigliere di Mediobanca come rappresentante di Banca Mediolanum.

All’assemblea della Sapa, che era stata costituita nell’ottobre del 1987, hanno partecipato papà Doris titolare in piena proprietà di 1,5 milioni di titoli e titolare di usufrutto con voto su altri 5,1 milioni di azioni, la moglie Lina Tombolato (1 milione di titoli in proprietà e usufrutto con voto su 3,9 milioni di azioni) e gli eredi Massimo e Annalisa ciascuno avente piena proprietà su 901mila titoli.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum, i Doris si rafforzano

Banca Mediolanum, il wealth management ha un nuovo timoniere

I Doris fanno pulizia

Mediolanum e la settima arte

Mediolanum, Doris paladino contro il caro tasse

Doris stoppa Del Vecchio

Banche e reti, i tre tori che fanno gola a Piazza Affari

Mediobanca, Doris si schiera con Nagel

Consulenti, lutto nella rete di Banca Mediolanum

Mediolanum, preparatevi al super dividendo

Reti, le montagne russe ad agosto

Borse, la crisi di governo affossa le reti

Banca Mediolanum, la family (banker) si allarga

Banca Mediolanum, archiviata l’indagine su Berlusconi

Mediolanum, Doris è pronto a conquistare un’altra rete

Doris punta ancora su Mediobanca

Banca Mediolanum, profitti con il turbo

Mediolanum, mazzata su Fininvest

Fineco e Banca Mediolanum, è arrivato il dividend day

Banca Mediolanum supera il miliardo

Bond, un super gestore per Mediolanum

Banca Mediolanum punta sull’Elite

Reti, chi domina il mercato

Banca Mediolanum, crolla l’utile ma la cedola tiene

Consulenti, ecco gli incentivi delle reti

Banca Mediolanum, fine anno (quasi) miliardario

Mediolanum: su Fininvest la spada di Damocle della UE

Novembre sorride a Banca Mediolanum

Lady Doris, un tesoro da 60 milioni

Banca Mediolanum, i certificates puntellano la raccolta

Banca Mediolanum, margine operativo in crescita del 26%

Reti, raccolta in calo ma i titoli restano un affare

Banca Generali vince, Banca Mediolanum prima in gestito

Ti può anche interessare

Consulenti e pensione: Enasarco introduce il doppio calcolo (e non solo)

Riportiamo di seguito un comunicato a cura di Federpromm che evidenzia alcune importanti novità in ...

Consulenti: diversificare con le polizze, vi insegno come

BlueAcademy propone un corso di formazione online su: Pianificare il futuro: l’utilizzo di str ...

Polizze vita senza più veli

Il settimanale Milano Finanza dedica una rassegna ai nuovi prospetti dei contratti assicurativi, che ...