Ocf, Bufi (Anasf) risponde a Federpromm

A
A
A
di Andrea Telara 1 Marzo 2018 | 09:47
Commento su Twitter del presidente dell’Anasf all’intervento di Manlio Marucci sui soggetti che hanno diritto alla rappresentanza nell’organismi che gestisce l’Albo.

“Basta leggere quelle regole per capire subito chi ha titolo è chi no”. E’ il secco commento diffuso su Twitter da Maurizio Bufi, presidente dell’Anasf, riguardo alla richiesta avanzata ieri da Manlio Marucci, presidente di Federpromm (si veda qui la notizia riportata da Bluerating). Marucci ha chiesto un incontro con la presidenza dell’Ocf (l’organismo che gestisce l’Albo dei consulenti finanziari), per parlare di rappresentatività, cioè delle associazioni che hanno diritto ad avere un proprio rappresentante ai vertici dello stesso Ocf. In un comunicato Marucci ha messo in evidenza la necessità di un incontro per spiegare meglio la composizione degli iscritti a Federpromm. L’associazione di Marucci ha infatti trasferito in passato una parte dei propri iscritti che operavano come consulenti indipendenti a un’altra organizzazione affiliata che si chiama Opec Financial. Ma Bufi su Twitter ha sottolineato che “La rappresentatività delle associazioni (nell’Ocf ndr) è fissata dai paletti normativi del nuovo Regolamento intermediari” ed è appunto sufficiente leggere le regole per sapere chi ha titolo e chi no. Come dire: la legge parla chiaro, niente forzature.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Anasf, Alma Foti all’Uni di Parma

Consulenza, tutti gli incontri di Anasf alla Wiw e al Mese Edu.Fin

Anasf, tempo di votazioni ai congressi territoriali

NEWSLETTER
Iscriviti
X