Azimut punta sempre più sulla Cina

A
A
A
di Chiara Merico 5 Marzo 2018 | 12:14
La controllata AZ Investment Management a Shanghai ha ottenuto da parte dell’Asset Management Association of China (Amac) la registrazione a operare come Private Fund Manager.

L’AUTORIZZAZIONE – Il gruppo Azimut, attraverso la controllata AZ Investment Management a Shanghai, ha ottenuto da parte dell’Asset Management Association of China (Amac) – l’associazione che riunisce e rappresenta l’industria del risparmio gestito in Cina – la registrazione a operare come Private Fund Manager (PFM). Azimut è il primo asset manager italiano e primo dell’area euro ad aver ottenuto la licenza, assegnata a un numero limitato e selezionato di operatori internazionali, grazie alla quale AZ Investment Management Shanghai potrà lanciare, gestire e proporre fondi di investimento onshore alla clientela istituzionale e High Net Worth Individuals (HNWI) locale. Il gruppo Azimut ha stabilito la propria presenza in Cina a fine 2010 e, a distanza di pochi mesi, ha lanciato il fondo lussemburghese AZ Fund Renminbi Opportunities, tra i più grandi fondi Ucits V al mondo specializzato nella valuta cinese. Nell’aprile 2013, attraverso la società di gestione basata in Lussemburgo AZ Fund Management, Azimut è stata la prima ed unica società italiana indipendente esclusivamente incentrata sulla gestione del risparmio ad aver ricevuto la licenza di Qualified Foreign Institutional Investor (QFII) dalle autorità locali. Inoltre AZ Investment Management Shanghai ha nominato CITICS Investment Services Ltd (una controllata di CITIC Securities) quale provider esterno a supporto delle attività collegate alla gestione di fondi Private di investimento sul territorio locale. Sergio Albarelli, ceo del gruppo, commenta: “Nessun gestore patrimoniale può considerarsi veramente globale senza contare di una presenza in Cina. Lo abbiamo capito subito e ci siamo impegnati per posizionarci come leader nella gestione di fondi Private che investono in azioni e obbligazioni cinesi. Siamo orgogliosi che i regolatori locali ci abbiano selezionati, tra pochi asset manager stranieri, per poter partecipare allo sviluppo di quello che si sta rivelando uno dei più importanti mercati finanziari”. Stefano Chao, general manager di AZ Investment Management (Shanghai), dichiara: “Siamo entusiasti di questo nuovo capitolo nello sviluppo delle nostre attività in Cina e delle nuove opportunità che emergeranno considerando il potenziale di crescita del mercato locale. Siamo altresì pronti a portare l’innovazione di Azimut nella progettazione e nella gestione di prodotti di investimento per il mercato cinese”.

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, il venture capital punta a sud-est

Azimut, il migliore private & wealth management

Azimut, un nuovo accordo a tinte verdeoro

NEWSLETTER
Iscriviti
X