Banco Bpm, ancora tensioni nella rete

A
A
A
di Andrea Telara 8 Marzo 2018 | 09:44
I sindacati bersagliano di critiche la dirigenza e il nuovo modello organizzativo, sostenendo che il “caos regna sovrano”.

Adesso Basta! Inizia così, Banco BPMcon tanto di punto esclamativo, un duro comunicato sindacale dei dipendenti del gruppo Banco Bpm (First Cisl e Fisac Cgil) che la scorsa settimana hanno bersagliato di critiche la dirigenza. In particolare, a detta dei sindacati, nella struttura della banca “regna il caos” e “vige l’anarchia”  dopo l’adozione del nuovo modello di rete. “A noi sembra che ci siano per lo meno 8 banche (le 8 Direzioni Territoriali del gruppo) che applicano il nuovo modello di rete in maniera spesso fantasiosa e discordante dal suo spirito”, continua il comunicato sindacale, che parla di mancati pagamenti di alcuni compensi sospesi e delle indennità di mancato preavviso (riferendosi probabilmente al personale con la qualifica di quadro che ha subito spesso dei trasferimenti molto repentini da una filiale all’altra proprio in seguito all’adozione del nuovo modello di rete).

Non c’è dunque pace tra i vertici Banco Bpm e sindacati (o almeno con alcune sigle) dopo le tensioni già riportate da Bluerating nelle scorse settimane, a pochi giorni dall’arrivo della direttiva Mifid 2 (si legga qui la notizia).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti