Nozze col Credem? Banco Desio risponde picche

A
A
A

Presa di posizione dei vertici dopo alcune news uscite sulla stampa e l’intervista di Gregori al Sole24Ore.

Andrea Telara di Andrea Telara8 marzo 2018 | 12:20

Il direttore generale del Credem, Nazzareno Gregori, ha parlato di affinità con il Banco di Desio in una intervista al Sole24Ore e, negli ultimi giorni, hanno trovato spazio sui giornali le ipotesi di una prossima unione tra i due istituti. Ma oggi, a stretto giro, il Banco di Desio ha fatto capire di non credere affatto a questa prospettiva e di non avere in programma alcuna fusione.

Un comunicato dell’istituto recita infatti che “in relazione al titolo di un articolo di stampa pubblicato in data odierna (“Banche: Credem-Desio, dialogo per la fusione”), Banco Desio precisa di non avere alcun dossier aperto con Credem per eventuali operazioni di M&A e ribadisce che il Piano Industriale del Gruppo Banco Desio 2018-2020 è focalizzato sulla crescita per linee interne”. Come dire: possiamo andare avanti con le nostre gambe, almeno per ora.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banco Desio, una semestrale all’insegna della solidità

Banco Desio: vogliamo investire su di te!

Banco Desio a forza 100

Ti può anche interessare

Arbitro Consob, boom di ricorsi

Nel 2017 sono arrivate 1.839 istanze di rimborso, contro le mille previste. ...

Esma, giro di vite su cfd e opzioni binarie

L’authority pensa di vietare l’offerta di questi prodotti al pubblico retail ...

Consulenti, l’architettura aperta è ancora viva

Parla il d.g di IWBank Private Investments: “Grazie al nostro dna sappiamo affrontare la Mifid 2 ...