Banche popolari, riforma legittima

A
A
A
di Andrea Telara 22 Marzo 2018 | 09:06
La Corte Costituzionale ha respinto tutti i ricorsi contro il provvedimento del governo Renzi

La Corte Costituzionale ha respinto tutte le questioni di legittimità sollevate contro la riforma delle banche popolari. “Le questioni sono state ritenute infondate”, ha scritto la Consulta in una nota. La riforma ha imposto la trasformazione in spa a tutte le popolari con oltre 8 miliardi di patrimonio. La Corte ha innanzitutto confermato che sussistevano i presupposti di necessità e urgenza per l’utilizzo del decreto legge da parte del governo Renzi, che ha approvato la riforma nel 2015. Inoltre, il limite ai rimborsi agli azionisti in caso di recesso “non lede il diritto di proprietà”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche Popolari: nuova linfa per famiglie e pmi

Le banche popolari fanno ricche le imprese

Banche popolari, crescono i finanziamenti a imprese e famiglie

NEWSLETTER
Iscriviti
X