Scure della Consob sul Credito Cooperativo Interprovinciale Veneto

A
A
A
di Redazione 29 Marzo 2018 | 10:03
La commissione ha inflitto una serie di sanzioni amministrative pecuniarie ad alcuni esponenti aziendali di Credito Cooperativo Interprovinciale Veneto società cooperativa, ora in liquidazione coatta amministrativa, nonché, a titolo di responsabilità solidale, alla stessa società.

LE SANZIONI – La Consob ha inflitto una serie di sanzioni amministrative pecuniarie nei confronti di alcuni esponenti aziendali di Credito Cooperativo Interprovinciale Veneto società cooperativa, ora in liquidazione coatta amministrativa, nonché, a titolo di responsabilità solidale, nei confronti della stessa società, per violazioni dell’art. 21 del d.lgs. n. 58/1998 e relative disposizioni di attuazione. In particolare, la Consob ha accertato che la banca, per quanto riguarda il pricing delle obbligazioni, ha omesso di dotarsi di procedure idonee e tenuto comportamenti scorretti in materia di obblighi di diligenza, correttezza e trasparenza in quanto: a) le suddette obbligazioni sono state negoziate sul mercato secondario ad un prezzo diverso rispetto a quello previsto nel relativo regolamento di emissione; b) non è stato correttamente applicato lo spread bid-ask in sede di riacquisto delle obbligazioni proprie sul mercato secondario. Inoltre, l’istituto ha omesso di adottare misure procedurali adeguate ai fini di una corretta classificazione dei clienti e dei prodotti finanziari e tenuto comportamenti scorretti in materia di valutazione di adeguatezza delle operazioni della clientela. Per questo motivo, la Bcc in liquidazione dovrà pagare la somma di 232mila euro, mentre gli esponenti aziendali dovranno pagare multe per cifre comprese tra i 15mila e i seimila euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, criptovalute: warning della Consob su Binance

Consob, il futuro della finanza sostenibile

Consob: i tre ostacoli alla sostenibilità

NEWSLETTER
Iscriviti
X