Il treno degli incentivi di Fineco. Ma non per tutti…

A
A
A

A margine dell’approvazione del bilancio arriva il piano di incentivazione 2018-2020 per i consulenti finanziari che fanno parte del personale più rilevante

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti11 aprile 2018 | 15:45

Essere tra il “personale più rilevante” dei consulenti finanziari porterà i suoi frutti. E’ questo il messaggio che emerge a margine dall’assemblea degli azionisti che ha approvato il bilancio 2017 e definito un dividendo di Euro 0,285 per azione (a fronte di un utile netto di Euro 214.283.600,37).

L’assemblea ha infatti approvato il sistema di incentivazione 2018 per i consulenti finanziari della banca che, come richiesto dalle autorità di vigilanza nazionali ed internazionali, prevede il riconoscimento di un incentivo – in denaro e/o in azioni ordinarie FinecoBank – da corrispondere, condizionatamente al raggiungimento di specifici obiettivi di performance, nell’arco di un periodo pluriennale a selezionati consulenti finanziari della società identificati come “Personale più rilevante”.

E’ stato inoltre deliberato un piano di incentivazione di lungo termine 2018-2020 per i consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede identificati come “Personale più rilevante”, finalizzato all’assegnazione di un incentivo, in denaro e/o in azioni ordinarie FinecoBank, da corrispondere nell’arco di un periodo pluriennale, subordinatamente al raggiungimento di specifici obiettivi di performance.

L’Assemblea ha infine autorizzato, ai sensi e per gli effetti dell’art. 2357 Cod. civ., l’acquisto e il compimento di atti di disposizione su azioni proprie, al fine di poter disporre degli strumenti necessari a dare attuazione al sistema incentivante 2018 per i Consulenti Finanziari identificati come “Personale più rilevante”.

L’autorizzazione riguarda massime n. 297.620 azioni ordinarie, pari a circa lo 0,05% del capitale sociale e, dunque, ampiamente al di sotto della soglia massima del 20% prevista dalla normativa applicabile. Il corrispettivo delle operazioni di acquisto non potrà essere inferiore al valore nominale per azione, pari a Euro 0,33 e non superiore, nel massimo, al prezzo di chiusura del titolo FinecoBank registrato sull’Mta nel giorno antecedente l’acquisto, maggiorato del 5%. L’autorizzazione all’acquisto è rilasciata per un periodo di 18 mesi dalla data di approvazione assembleare.

Sono state attribuite al cda, ai sensi dell’art. 2443 del Codice Civile, la facoltà di deliberare nel 2023, un aumento gratuito del capitale sociale, ai sensi dell’art. 2349 Cod. civ., di massimi Euro 29.700,00 corrispondenti a un numero massimo di 90.000 azioni ordinarie FinecoBank del valore nominale di Euro 0,33 ciascuna, aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione, regolare godimento, da assegnare al Personale più rilevante 2017 di FinecoBank, ai fini di completare l’esecuzione del sistema incentivante 2017; l’assemblea ha, altresì, deliberato le conseguenti modifiche dello Statuto sociale.

Sempre al cda è concesso, ai sensi dell’art. 2443 Cod. civ., la facoltà di deliberare, anche in più volte e per un periodo massimo di cinque anni dalla data della deliberazione assembleare, un aumento gratuito del capitale sociale, ai sensi dell’art. 2349 Cod. civ., per un importo massimo di Euro 136. 031,94 (da imputarsi interamente a capitale), con emissione di massime numero 412.218 nuove azioni ordinarie FinecoBank del valore nominale di 0,33 Euro ciascuna, aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione, regolare godimento, da assegnare al Personale più rilevante 2018 di FinecoBank, ai fini di eseguire il Sistema Incentivante 2018; l’Assemblea ha, altresì, deliberato le conseguenti modifiche statutarie.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Highlander Finanza & Futuro

Consulenti: Euromobiliare Advisory Sim lancia la sfida

IWBank PI, il nuovo corso parte con un utile

Fideuram ISPB, tre ingressi per tre regioni

Il presidio della legalità spetta ai cf e agli operatori

Oggi su BLUERATING NEWS: cedole come se piovesse, un nuovo banker per Fineco

ConsulenTia19, gestori in vetrina: GSAM

Cara rete, pensavi solo ai soldi?

Oggi su BLUERATING NEWS: sale lo spread, i rendiconti dei costi post Mifid 2

Reti e consulenti, fee e servizi son tutti da rifare

Consulente, intuizioni in punta di penna

Oggi su BLUERATING NEWS: boom polizze, la svolta tech “umana” di Mediolanum

I segreti della super banker di Azimut

Contributi Ocf, malumore tra gli indipendenti

Contributi Ocf 2019, ecco quanto pagheranno i consulenti

Consulenti: ecco il corso di BlueAcademy per prepararsi all’esame

IWBank PI, scene da una convention

Efpa Italia, cambiano i programmi di certificazione

Azimut, il reclutamento non dorme mai

Una IWBank PI in stile Piatek

Consulenti, tre buoni propositi per un portafoglio sano e felice

Banca Mediolanum: il risk management diventa futuristico

Esame Albo, occhio alle scadenze per Milano

Allianz Bank: la qualità per vincere il boomerang dei costi

Fineco, arriva un private banker “top” da Mediobanca

Consulenti: i nuovi orizzonti del business

Consulenti autonomi, la spinta di Mifid 2

Bfc Education, stasera si parla dei profili di responsabilità per i consulenti finanziari

Consulenti, una nuova storia di radiazione

Azimut: operazione convenienza sulla performance fee

Consulenti, il successo in 4 mosse

Consulenza, l’alba dell’era dell’open banking

Firma dei clienti contraffatta e non solo: radiato consulente

Ti può anche interessare

Una crisi indigesta alle reti

L’incertezza politica penalizza le banche e le società di consulenza finanziaria quotate in bors ...

Banco Bpm, accordo con Cariverona contro la povertà educativa

La fondazione ha ceduto alla banca un credito d’imposta per 6,8 milioni di euro vantato per il ver ...

Sostenibilità, Intesa Sanpaolo rientra ancora negli indici Dow Jones

Per l’ottavo anno consecutivo il gruppo è stato infatti incluso - unica banca italiana - negli in ...