Consulenti: Credem vince su CheBanca!

A
A
A

Per un anno inibite le pratiche di concorrenza sleale della rete di Mediobanca nei confronti dell’intermediario emiliano. E nel pomeriggio è arrivata la nota ufficiale di CheBanca!…

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino12 aprile 2018 | 08:56

Sentenza “storica” nel mondo della consulenza finanziaria che colpisce i “passaggi” di gruppi di cf da una banca all’altra. Il 5 aprile scorso, infatti, il Tribunale di Milano tramite il collegio presieduto da Claudio Marangoni ha inibito CheBanca!, che lo scorso anno aveva rastrellato decine di cf dal Credito Emiliano (anche grazie al passaggio sotto le insegne dell’istituto controllato da Mediobanca di Duccio Marconi, nominato poi responsabile della rete cf di CheBanca!) alla prosecuzione di condotte di concorrenza sleale.

L’avvio della causa da parte di Credem era stato annunciato da bluerating.com (vedi notizia) e la sentenza di pochi giorni fa stabilisce una penale di 50.000 euro che CheBanca! dovrà eventualmente risarcire a Credem “per ogni consulente finanziario o dipendente stornato” a partire dal 5 aprile 2018 (per un periodo di 12 mesi), oltre a condannare la controllata di Mediobanca sia per le spese legali attuali che per quelle potenziali (nel caso appunto di storno).

In particolare la sentenza per 12 mesi “inibisce a CheBanca! la prosecuzione di condotte di concorrenza sleale per storno di dipendenti o consulenti finanziari” e precisamente “nello sviamento di più soggetti collocati sui diversi piani della stessa articolazione verticale della retev dei cf di Credem” e “nello sviamento di cf e/o dipendenti Credem che operino in aree territorialmente omogenee”.

Riceviamo e pubblichiamo una nota ufficiale di CheBanca! in merito alla vicenda sopra descritta:

CheBanca! ribadisce la totale correttezza del proprio operato, peraltro riconosciuta dallo stesso Tribunale di Milano nell’ordinanza dell’8 gennaio 2018 e chiarisce che il successivo provvedimento di accoglimento parziale del reclamo in questione non ha comunque impatti sull’operatività della rete di consulenti finanziari né sui relativi piani di crescita: l’attività di reclutamento proseguirà esattamente come pianificato e dunque sempre in modo lecito e nel rispetto generale del principi di correttezza indicati anche nell’ordinanza. CheBanca! si riserva di tutelare le proprie ragioni in ogni opportuna sede.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

CheBanca!, rete e masse continuano a crescere nel semestre

Conti correnti, la convenienza delle reti

Reti, un anno da Cani

Reclutamento consulenti, testa a testa Credem-CheBanca!

CheBanca!, in vista del 2020 tra reclutamenti e consulenza evoluta

CheBanca!, il traguardo dei 400 è vicino

CheBanca!, al top della ricerca sul web

Consulenti CheBanca!, la rete raddoppia entro il 2023

Mediobanca, maxi infornata di consulenti e wealth manager

Bluerating Awards: CheBanca!, ecco i cf in nomination

Fusione CheBanca!-Mediolanum? Le ipotesi degli analisti

CheBanca! chiude la trimestrale con utili e ricavi in crescita

CheBanca!, raffica di ingaggi tra i consulenti

Consulenza, il futuro secondo Giuliani (Azimut) e Marconi (Chebanca!)

CheBanca!, le fee e gli incentivi ai consulenti

CheBanca!, 137 milioni di npl per DE Shaw

Cf CheBanca!, maxi ingaggio nel wealth management

Puntare (anche) sulle reti per guadagnare dal governo giallorosso

Mediobanca sorride e ringrazia anche il WM e CheBanca!

CheBanca! reclutamento a vele spiegate

CheBanca!, il bilancio ringrazia (anche) i consulenti

CheBanca!, Cioè che reclutamento!

CheBanca!, a Napoli con i big di Anasf

CheBanca!, accordo per distribuire un ventaglio di fondi lussemburghesi

Consulenti, CheBanca! ospita Anasf a Napoli

Reclutamenti, CheBanca! in testa ad aprile

CheBanca!, reclutamento senza sosta

CheBanca!, nuovo asso per Marconi

CheBanca!, la rete di consulenti cresce del 57%

CheBanca! pesca l’asso Castaldi

CheBanca! CheReclutamenti!

CheBanca!, semestrale costellata da segni più

Reclutamento, botti di fine anno per CheBanca!

Ti può anche interessare

Consulenti, ecco a quali reti si affidano i politici

Sono avversi al rischio almeno quanto gli elettori. Così vengono definiti da un articolo di MF Mila ...

Mediolanum, Doris paladino contro il caro tasse

“Più si aspetta e più diventa difficile invertire la rotta”. Così Massimo Doris in un ...

Enasarco, un altro siluro a Costa

Federcontribuenti torna ad attaccare il presidente: “In 4 anni di mandato non ha fatto nulla per g ...