Polizze in banca, chi vigilerà su unit e index linked

A
A
A
di Andrea Telara 24 Aprile 2018 | 09:08
Con l’arrivo della direttiva Idd, la competenza spetterà alla Consob per i prodotti venduti negli istituti di credito. All’Ivass quella sui prodotti collocati da agenti e broker.

Chi vigilerà sulla vendita di polizze assicurative ad alto contenuto finanziario come le Unit e Index Linked? Il compito spetterà forse alla Consob o all’Ivass, cioè all’authority di controllo sulle imprese assicuratrici? E’ l’interrogativo che fa da sfondo a un articolo de il Sole24Ore di oggi, in vista dell’applicazione della Idd, la direttiva europea sul settore assicurativo, ribattezzata la Mifid 2 delle polizze perché ha l’obiettivo di portare maggiore trasparenza sul mercato. Il quotidiano di Confindustria spiega che, per i contratti assicurativi a contenuto finanziario venduti in banca (sono il 90% del totale), la vigilanza spetterà alla Consob. Per quelli collocati dagli agenti e dai broker assicurativi, la vigilanza spetterà invece all’Ivass. Va ricordato che la vendita di polizze negli sportelli bancari ha dato luogo negli anni passati a diversi episodi di risparmio tradito (si veda qui il servizio realizzato sul tema da BLUERATING).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Index o Unit Linked, il capitale deve essere restituito

Index e unit salvate dall’Europa

Polizze index e unit linked, per la Cassazione sono prodotti d’investimento

NEWSLETTER
Iscriviti
X