Polizze in banca, chi vigilerà su unit e index linked

A
A
A

Con l’arrivo della direttiva Idd, la competenza spetterà alla Consob per i prodotti venduti negli istituti di credito. All’Ivass quella sui prodotti collocati da agenti e broker.

Andrea Telara di Andrea Telara24 aprile 2018 | 09:08

Chi vigilerà sulla vendita di polizze assicurative ad alto contenuto finanziario come le Unit e Index Linked? Il compito spetterà forse alla Consob o all’Ivass, cioè all’authority di controllo sulle imprese assicuratrici? E’ l’interrogativo che fa da sfondo a un articolo de il Sole24Ore di oggi, in vista dell’applicazione della Idd, la direttiva europea sul settore assicurativo, ribattezzata la Mifid 2 delle polizze perché ha l’obiettivo di portare maggiore trasparenza sul mercato. Il quotidiano di Confindustria spiega che, per i contratti assicurativi a contenuto finanziario venduti in banca (sono il 90% del totale), la vigilanza spetterà alla Consob. Per quelli collocati dagli agenti e dai broker assicurativi, la vigilanza spetterà invece all’Ivass. Va ricordato che la vendita di polizze negli sportelli bancari ha dato luogo negli anni passati a diversi episodi di risparmio tradito (si veda qui il servizio realizzato sul tema da BLUERATING).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Index o Unit Linked, il capitale deve essere restituito

Index e unit salvate dall’Europa

Le Index Linked non sono polizze, parola di giudice

Ti può anche interessare

Banche popolari, crescono i finanziamenti a imprese e famiglie

Da inizio anno il flusso di nuovi finanziamenti alle piccole e medie imprese clienti è stato pari a ...

Intesa Sanpaolo premiata a Londra come banca italiana dell’anno

Il riconoscimento è stato conferito dal mensile economico-finanziario londinese The Banker (Gruppo ...

Consulenti, sindacati perplessi sulla retromarcia di Poste

Le organizzazioni dei lavoratori si chiedono che fine faranno i financial advisor assunti per fare o ...