Preiscrizione autonomi e scf, il punto della situazione

A
A
A
Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti 2 Maggio 2018 | 10:43

Qualche tempo fa Ocf aveva annunciato il probabile avvio della procedura di preiscrizione al nuovo Albo unico dei consulenti per autonomi e scf, prevista inizialmente ad aprile. La realtà dei fatti ci mostra che, a inizio maggio, tale processo risulta ancora in stand-by. A che punto siamo quindi? Quale sono le ragioni del mancato avvio di aprile?

Stando alle informazioni raccolte dalla redazione di Bluerating.com, novità sulle tempistiche della procedura potrebbero arrivare entro la prima metà di maggio 2018. Va ricordato che questa procedura risulta indipendente rispetto all’operatività effettiva delle nuove sezioni dell’albo, la cui dead line rimane invariata (1 dicembre 2018 ndr).

Sicuramente si può sostenere che sussiste un tema di opportunità che porta a essere ottimisti su un avvio in tempi brevi della preiscrizione. In primo luogo autonomi e scf attendono da 10 anni e il legislatore ha previsto un periodo transitorio nel quale avviare i procedimenti di iscrizione per chi ne ha diritto. In seconda analisi è atteso l’importante trasferimento delle funzioni si vigilanza da Conosb a Ocf, elemento che rende necessario alle parti in causa di attrezzarsi quanto prima. Nell’interesse di tutti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, maxi “sconto” sulla quota per i giovani che si iscrivono all’Albo

Esame Albo, occhio alle scadenze per Milano

Albo, 110 (indipendenti) e lode

NEWSLETTER
Iscriviti
X