La carica dei fee only

A
A
A
di Matteo Chiamenti 18 Maggio 2018 | 11:26
“Conto che fra qualche hanno gli iscritti alle nuove sezioni potranno essere qualche migliaio per gli autonomi e intorno alle 100 unità per le scf”, parola di Massimo Scolari, presidente di Ascosim, nel corso del Forum Nazionale sulla consulenza finanziaria

Si è svolta lo scorso 16 maggio a Milano la nuova edizione del Forum Nazionale sulla consulenza finanziaria organizzato da Ascosim. Gli interventi dei relatori hanno messo in luce le principali tematiche relative allo sviluppo della consulenza indipendente nei paesi europei edei positivi effetti che ne possono derivare in termini di maggiore fiducia nei confronti dell’industria finanziaria e di stabilità dei mercati finanziari.

Di particolare significato l’intervento di Paolo Mieli, giornalista e storico, che ha sottolineato il ruolo che la comunità dei consulenti finanziari italiana dovrebbe assumere nei confronti del pubblico dei risparmiatori, in questa fase contrassegnata da profonde incertezze e rischi di instabilità.

Dall’evento è emersa con forza l’istanza, nei confronti delle authority del settore, di dare finalmente avvio alle sezioni dell’Albo dei Consulenti Finanziari dedicate ai consulenti autonomi e alle società di consulenza finanziaria, quale strumento indispensabile per la protezione degli investitori, di trasparenza e di vigilanza dei soggetti che operano nel settore: “Conto che fra qualche hanno gli iscritti alle nuove sezioni potranno essere qualche migliaio per gli autonomi e intorno alle 100 unità per le scf, è fondamentale adoperarsi per dare quanto prima un sbocco concreto a questo potenziale” ha affermato il presidente Massimo Scolari.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Scolari (Ascosim): “Ecco quanto costa essere indipendenti”

Addio Ascosim, benvenuta Ascofind

Scf, pronto il documento per l’iscrizione all’Albo OCF

NEWSLETTER
Iscriviti
X