Consulenti, il bersaglio di Bergoglio è sbagliato

A
A
A
Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti 21 Maggio 2018 | 15:00
Forse guardare davvero la realtà e non limitarsi a predicare farebbe meglio a tutti. Parola di Elio Conti Nibali

Riportiam0 integralmente una nota inviataci da Elio Conti Nibali, già due volte presidente Anasf, in merito alla recente presa di posizione del Papa sul ruolo dei consulenti finanziari.

Nel bollettino della “Santa Sede” del 17 maggio dal titolo “Oeconomicae et pecuniariae questiones”, a firma del gesuita Luis Ladaria e di altri porporati, vengono riportate interessanti considerazioni sulla opportunità che la consulenza finanziaria vada effettivamente incontro alle necessità dei cittadini.

Un documento che deve essere apprezzato, intanto perché è certamente lontano anni luce dai tempi in cui di finanza al Vaticano se ne occupavano solo gli uomini dello IOR, ma anche perché mette al centro l’etica dei comportamenti come vero antidoto al conflitto d’interessi.

Però , già però, con infinita modestia mi permetto di dire che il bersaglio è sbagliato.

La critica alla finanza globale ed alle sue patologie, il mancato rispetto del mandato fiduciario, la mancanza di imparzialità, l’ingiusto profitto, la poca attenzione alla tutela del portafoglio dei clienti, sono accuse che non vanno nella giusta  direzione, anche se provengono da un magistero elevato.

E lo dico a voce alta, sapendo che certamente  esistono comportamenti ancora sbagliati da eliminare, ma che rappresentano nel mondo della consulenza finanziaria una percentuale davvero insignificante, a fronte di numeri e danni sicuramente molto più gravi dei quali si preferisce non palare.

Ma non voglio polemizzare, richiamo dati, numeri, ricerche qualitative, decenni di lavoro incessante dei consulenti finanziari iscritti all’Albo, che dicono esattamente il contrario di quanto il “bollettino”  riporta, pur con firme autorevoli.

Forse guardare davvero  la realtà e non limitarsi a predicare farebbe meglio a tutti.  

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, tutte le doti degli under 35

Consulenti, come e perché parlare di previdenza ai clienti

Conte (Anasf): il futuro dei nostri eventi sarà dai due volti

NEWSLETTER
Iscriviti
X