Federpromm “salva” il consulente sospeso

A
A
A
Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti 22 Maggio 2018 | 09:33
Sospesa una delibera Consob su un provvedimento cautelare assunto nei confronti di un consulente finanziario per essere stato imputato in un procedimento penale

Lo Studio Alessandrini – Avvocati Associati di Roma, convenzionato con Federpromm, ha ottenuto un’ordinanza collegiale del Tar del Lazio–Roma con cui è stata sospesa, in via cautelare, l’efficacia di una delibera Consob del 07.03.2018 con cui veniva sospeso per 12 mesi dall’attività – ai sensi dell’art. 55 comma 2 del dlgs 58/98 – un consulente finanziario per il fatto di essere imputato in un procedimento penale.

L’articolo 55, comma 2, del dlgs 58/98, si ricorda, consente alla Consob di disporre in via cautelare, per un periodo massimo di un anno, la sospensione dall’esercizio dell’attività qualora il promotore finanziario (oggi consulente finanziario) sia sottoposto a una delle misure cautelari personali del libro IV, titolo I, capo II, del codice di procedura penale o assuma la qualità di imputato in relazione ai seguenti reati: a) delitti previsti nel titolo XI del libro V del codice civile e nella legge fallimentare; b) delitti contro la pubblica amministrazione, contro la fede pubblica, contro il patrimonio, contro l’ordine pubblico, contro l’economia pubblica, ovvero delitti in materia tributaria; c) reati previsti dal titolo VIII del T.U. bancario; d) reati previsti dal presente decreto.

Il Tar del Lazio ha valutato che sussiste il fumus boni juris avuto riguardo a diversi profili, impregiudicati restano gli approfondimenti riservati alla sede del merito. Inoltre ha ritenuto che esiste il presupposto dell’estrema gravità e urgenza di cui all’art. 119, comma 4, cpa, in ragione delle peculiari circostanze evidenziate dal ricorrente.

“La questione conferma i dubbi del Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio sulla compatibilità dell’art. 55 comma 2 del dlgs 58/98 con la direttiva 2004/39/CE e, più in generale – ribadisce Marucci della Federpromm – con i principi ormai consolidati del diritto UE” ha commentato l’avv. Marco Alessandrini.

Qui di seguito l’ordinanza completa —> Ord. collegiale n. 2810 del 11.05.2018

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Truffe, i consigli di Consob per non finire come Conte

Sgr e banche, quante sanzioni dalla Consob

Consob, mano dura contro l’abusivismo finanziario e gli investimenti “vip”

Borsa, la Consob vieta le vendite allo scoperto

Consob, Nori è il nuovo dg

Consob pronta per i prospetti semplificati

Consob, linea dura contro gli abusivi del trading

Intermediazione e utili: crollano le sgr, bene le sim

Consob: occhio alla truffa delle società clone

Consulenti, doppia gaffe di Savona

Savona (Consob): Viva la consulenza “indipendente”

Consob, amnesie e buchi di Savona

Sgr, reti e consulenti sotto la lente della Consob

Consob, quante sanzioni (e radiazioni) ai consulenti

Abusivismo finanziario: la guerra dei cloni

Contributi Consob, ora i consulenti vogliono un taglio

Mifid 2 e prodotti di casa, scatta l’operazione vigilanza

Consob e Procura di Roma, patto contro l’abusivismo finanziario

Consob, Bertezzolo ai saluti

Savona presidente Consob, è ufficiale

Consob apre la consultazione su crypto asset e ico

Piazza Affari, piazza dei padroni

Banche, Consob vuole lo Srep nel prospetto

Consulente radiato, la Corte condanna Consob e annulla la delibera

Abusivismo finanziario sul web, Consob non abbassa la guardia

Mifid, quando il profilo del cliente è truccato

Consob, Savona detta la linea

Esma sotto la lente

Consulenti, i robot sono già qui

Consob, è fatta per Savona

La scelta gialloverde per Consob

Consob, parte la campagna social per Scolari alla presidenza

Firme contraffatte e altre violazioni, radiato consulente

NEWSLETTER
Iscriviti
X