Che bello lavorare in Credem

A
A
A

La società ottiene per la prima volta la certificazione “great place to work”

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti23 maggio 2018 | 11:12

Importante affermazione nell’ambito della “sostenibilità lavorativa” per il gruppo Credem, che ha ottenuto la certificazione da Great Place To Work Institute, prestigioso ente internazionale che valuta la qualità del posto di lavoro. La nuova certificazione segue il recente rinnovo, per la terza volta, della certificazione anche da parte di Top Employer, altro ente internazionale che si occupa di valutazioni nell’ambito delle risorse umane.

“Siamo molto orgogliosi della doppia certificazione ottenuta”, ha dichiarato Stefano Pilastri (nella foto), Vice Direttore Generale Credem e Direttore del Personale, “che conferma la bontà del lavoro che facciamo da molti anni per rendere il Gruppo Credem veramente un bel posto in cui lavorare. Siamo convinti che il benessere delle persone faccia la differenza anche nella qualità del servizio che si può garantire ai clienti. Per questo puntiamo da sempre sullo sviluppo delle persone, sulla loro formazione, sulla crescita attraverso esperienze diversificate in azienda. Da alcuni anni poi affianchiamo un programma di Welfare Aziendale molto articolato, con iniziative di sostegno alla maternità, all’equilibrio tra vita lavorativa ed extralavorativa, al benessere psicofisico, alla prevenzione. E’ anche grazie a queste politiche che Credem ha potuto assumere in tre anni circa 800 persone. Mi auguro che anche loro, insieme a tutte le persone del Gruppo, possano testimoniare come le certificazioni ottenute descrivano bene la realtà di un’azienda di cui è bello fare parte”.

Credem prosegue inoltre il piano di assunzioni anche nel 2018 (le candidature potranno essere inoltrate tramite il sito www.credem.it alla pagina “Lavora con noi”). La banca ha già inserito, solo nel 2017, complessivamente 256 persone di cui il 74% giovani con una crescita dell’organico dello 0,8% rispetto al 2016 e del 5,5% in tre anni. Da inizio 2015 sono state quindi assunte circa 800 persone.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banche, è crollo dei prestiti

Consulenti, ecco il segreto per non mollare

Carige, resa dei conti a settembre

Banche, lo spauracchio dei tagli al personale

Banche, 11 proposte per cambiarle

Credem, utile sugli scudi e le polizze spingono

Mediolanum, dopo l’estate in arrivo novità sulla protezione dei clienti

IWBank PI, utile e raccolta da capogiro

Saxo bank e B.Generali, matrimonio d’eccellenze

Allianz Bank FA, l’evoluzione passa dalle unit linked

Banca Sistema, la forza dell’utile

Addio a Mario Incrocci, nome storico delle reti

B.Generali batte il consensus e regala masse record

Fineco, la rete si rinnova con giovani e bancari

Consulente indagato, sequestrati 4 milioni a IWBank

Tagli Unicredit, Salvini dice la sua

B.Generali-Nextam Partners, affare fatto

Bce: tassi fermi ma serve sostegno

Deutsche Bank, la ristrutturazione pesa sui conti

Banca Generali, uno sponsor a 5 stelle

Diamanti in banca, ecco il background giuridico

Fineco regina degli scambi

Bancari, il contratto deve affrontare i cambiamenti

Rendiconti Mifid 2: Banca Generali, il valore della sintesi

Widiba, la cultura finanziaria va al mare

Ubi Banca, sprint nei pagamenti

Assopopolari, nel segno della cooperazione bancaria

Deutsche Bank, la borsa premia la cura-choc

Intesa, private banking sulle Dolomiti

Mediolanum, la raccolta trabocca di gestito

Banche, lo spread regala un miliardo

Assoreti: a maggio tanta liquidità e poco gestito

Banche e reti, i consulenti hanno una marcia in più

Ti può anche interessare

Strage di Paternò, il responsabile non era un cf

Una verifica presso l’Albo dell’Ocf ci ha portato ad appurare che Fallica non è mai stato iscri ...

Foti ai consulenti Fineco: non temete, nel 2019 guadagnerete di più

Pressione sui margini? La remunerazione dei consulenti finanziari non subirà contraccolpi, anzi. Pa ...

Guber Banca si rafforza con Zorzi

Nei prossimi mesi Guber amplierà la sua offerta di servizi digitali con iniziative mirate alle Pmi, ...