Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

A
A
A

Ci si riempie spesso la bocca con l’importanza delle competenze. Ma quando si cambia casacca cosa conta davvero?

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti24 maggio 2018 | 10:43

Stando a diverse testimonianze degli addetti del settore e a alcuni episodi recenti di cronaca, sembra che il mercato del recruiting legato ai professionisti della consulenza finanziaria si sia vivacizzato negli ultimi mesi. Si è parlato tanto di una Mifid 2 che avrebbe portato a una valorizzazione delle competenze dei consulenti finanziari, ma siamo sicuri che, quando si parla di giri di poltrone, siano quelle a contare davvero? A tal proposito vi riportiamo di seguito un breve intervento di un consulente tratto dal gruppo LinkedIn “Il Nuovo Mondo della Consulenza” fondato da Jonathan Figoli, autore del libro omonimo.

In questi mesi sto assistendo, almeno questa è la mia sensazione, ad un grosso mercato dei consulenti. Molte Banche e Reti aumentano le loro masse gestite solo attraverso “l’acquisto” dei portafogli dei consulenti. Sì, perché il reclutamento avviene non in base alle capacità e competenze del consulente ma solo attraverso il peso del suo portafoglio.
Ultimamente ricevo la media di una chiamata a settimana dalle altre banche. (In realtà dalle società di HeadHunter che operano per banche e reti) ed invece di parlare delle capacità e delle competenze dei CF e/o degli strumenti messi a disposizione di quest’ultimi per lavorare ed offrire quindi un servizio migliore ai clienti, si parla quasi solo di bonus di giro del portafoglio e del peso di quest’ultimo. Credo che in tal modo si crei solo un effetto “porte girevoli”, che fa venir meno i benefici derivanti da una concorrenza basata sulla qualità che, di conseguenza, crea inefficienze sul mercato e minor valore per tutti i suoi attori, dai clienti ai consulenti, passando per le banche. Al contrario, personalmente credo in un ambiente in cui i consulenti siano al servizio esclusivo dei clienti e che le banche, attraverso il miglioramento dei servizi (leggasi tecnologia, piattaforma, architettura,ecc.) si contendano i migliori consulenti. Saranno quest’ultimi a scegliere la banca migliore per i propri assistiti e quindi per loro stessi.
Non so se ho reso l’idea. Mi scuso in anticipo per eventuali baggianate scritte dovute al fatto che non conosco in maniera approfondita le dinamiche, essendo un semplice consulente e non un manager o dirigente.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Nozze di perla nel private banking di Fideuram

Widiba, la tutela patrimoniale è on the road

Il “terzo incomodo” concorre alla radiazione di un ex Mediolanum

Fideuram, l’utile è in calo

Etf: le banche europee esposte per 140 miliardi

Frode fiscale: indagati 18 manager di Privat Kredit Bank

Una sola delibera e doppia radiazione di ex Finanza & Futuro

Le Traiettorie Liquide di Banca Generali

Societe Generale, talent scout nel fintech

Manovra, il governo cerca una difficile pace con la Commissione

Banche più sicure, ecco chi sono e come sceglierle

Banche italiane, oggi il verdetto degli stress test

Deutsche Bank, entra l’attivista Hudson Capital col 3%

Manovra, si studia un altro salva-banche

Credem mette nel mirino i grandi patrimoni

Mediobanca, Nagel attacca: “Il momento è molto triste”

Dal voto bruciati 200 miliardi degli italiani

Fondi: Fideuram, un nuovo comparto per il private

Banca Aletti, Varaldo nuovo a.d.

Manovra, e ora Moody’s boccia banche e aziende italiane

La scure di Credit Suisse sulle banche italiane

Credem sconta i problemi italiani

Manovra: per Ennio Doris è sbagliata dalla A alla Z

Fideuram, 50 anni e non sentirli

Il Giubileo straordinario di Fideuram visto dal veterano

Manovra, la pressione fiscale non scende

Salasso da 4 mld su banche e polizze

Manovra, stangata su banche e assicurazioni

Banche, si avvicina il novembre nero

Intrigo di ordini di bonifici, sospesa consulente

Banca Generali e Candy Crush per le ricette di innovazione

Fideuram: 50 anni da numero 1

Ecco come lo spread strozza le banche (e i risparmi)

Ti può anche interessare

Poste Italiane, la rete al centro del piano

Il piano strategico Deliver 2022 viene presentato oggi alla comunità finanziaria nel corso del prim ...

Wealth Management, Intesa Sanpaolo punta sulla Cina

Il quotidiano Mf racconta le strategie del gruppo guidato da Carlo Messina per rafforzarsi nella Rep ...

Banco Bpm supera i requisiti patrimoniali della Bce

L'istituto ha ricevutoieri la notifica, da parte della Banca centrale europea, della decisione prude ...