OCF, ecco il nuovo statuto

A
A
A
Marco Muffato di Marco Muffato 30 Maggio 2018 | 08:27
Il Mef ha approvato il nuovo statuto e il regolamento interno. Nell’articolo i link per consultarli.

Il 24 maggio 2018 il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha approvato, sentita la Consob, il nuovo statuto e il regolamento interno generale di organizzazione e attività (RIO) di OCF, l’Organismo Consulenti Finanziari presieduto da Carla Rabitti Bedogni (nella foto) ai sensi dell’articolo 31, comma 4, del Tuf. Il Comitato Direttivo di OCF, riunitosi il 28 maggio 2018, ne ha preso atto disponendone la pubblicazione sul portale web. Clicca qui per consultare lo statuto e il RIO di OCF. 

Gli organi associativi. Ma cosa prevede il nuovo statuto? Innanzitutto gli organi associativi di OCF che sono nove: Assemblea, Comitato direttivo, Comitato ristretto, Presidente, Vice presidenti, Comitato di vigilanza, Collegio sindacale, Direttore generale e Segretario generale. Con riferimento all’Assemblea in particolare sono state recepite le nuove previsioni normative introdotte dal Tuf e dal Regolamento Intermediari in tema di requisiti  delle associazioni che possono far parte della compagine associativa di OCF, i meccanismi di partecipazione degli associati nonché di funzionamento dell’organo stesso. In base all’articolo 6 del nuovo Statuto di OCF gli associati intervengono in assemblea, anche per delega, a mezzo di un solo rappresentante per ciascun associato.

Comitato direttivo, rappresentanti pari tra soggetti abilitati e persone fisiche.Rispetto al Comitato direttivo sono stati previsti nuovi criteri di nomina in ossequio alla diversa compagine associativa; in particolare la categoria degli associati che rappresenta i soggetti abilitati e le società di consulenza finanziaria designano la metà dei membri l’altra metà viene designata dalla categoria degli associati che rappresentano gli iscritti nelle sezioni dell’albo riservate alle persone fisiche. Rimane invece confermata la titolarità del potere gestorio, con l’adozione degli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione riguardanti l’Organismo e la delega al Comitato ristretto per deliberare le iscrizioni e le cancellazioni dall’albo unico dei consulenti finanziari.

Il Presidente sarà nominato dal Mef. In linea con l‘esigenza di garantire un’adeguata rappresentatività delle categorie delle associazioni partecipanti, è mutato il criterio di nomina dei componenti del Collegio Sindacale e, in attuazione dell’art. 31, comma 4, Tuf, è stata prevista la nomina del Presidente da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Il Comitato preposto alle sanzioni degli iscritti.L’attribuzione delle nuove funzioni di vigilanza ha comportato la previsione di un Comitato di vigilanza, quale organo preposto all’adozione di tali provvedimenti di vigilanza ai sensi degli articoli 7-septiese 196 del Tuf e di ogni altro provvedimento relativo sugli iscritti secondo quanto previsto dalla legge.

I compiti del Segretario e Direttore generale.Infine il Segretario generale, nominato dal Comitato direttivo, è preposto agli uffici di vigilanza ed è diventato organo dell’OCF. Rimangono inalterate le competenze e la disciplina riferite al Direttore generale.

Qui il commento al nuovo statuto a cura di Ascosim.

Qui il commento al nuovo statuto a cura di Nafop.

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, quanti bocciati all’esame

Consulenti, la top 5 delle “marachelle”

Consulenti, l’Albo si restringe (ma tornano i giovani)

NEWSLETTER
Iscriviti
X