Assoreti, Colafrancesco lascia

A
A
A
Andrea Giacobino di Andrea Giacobino 1 Giugno 2018 | 08:00
Il presidente dell’associazione, in carica dal 2014, rassegna le dimissioni dopo la sua nomina in Bim.

Matteo Colafrancesco (nella foto), da poco nominato consigliere delegato della quotata Banca Intermobiliare (vedi notizia), lascia la presidenza di Assoreti. Secondo quanto risulta abluerating,com, infatti, Colafrancesco che presiedeva l’associazione delle banche-reti in quanto presidente di Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking, ha comunicato di lasciare l’ufficio alla luce del nuovo incarico. “Grande onore e personale orgoglio” ha manifestato Colafrancesco per il suo lavoro all’associazione ringraziando tutto lo staff e il consiglio.

Colafrancesco era stato dapprima vicepresidente di Assoreti dal 2008 al 2014, poi in quell’anno fu varata una importante modifica dello statuto che ha comportato, fra l’altro, la sua nomina alla presidenza fino al 2020, incarico che oggi alla luce della recente nomina nella private bank torinese, diventava incompatibile. Il mandato di Colafrancesco in Assoreti è coinciso con una fase di grande crescita e trasformazione dell’industria. Vicepresidenti di Assoreti sono Massimo Doris (Banca Mediolanum) e Alessandro Foti (FinecoBank).

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Assoreti, nel 2020 l’asset allocation è rimasta lungimirante

Reclutamenti, la squadra di Rebecchi batte tutti

Reti, novembre ancora col turbo (grazie al gestito)

NEWSLETTER
Iscriviti
X