Gallizioli (Fideuram Ispb): “Il capitale umano al centro”

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 1 Giugno 2018 | 10:01
Il manager è intervenuto a margine della tavola rotonda “La certificazione delle competenze professionali: un’opzione o un «must» Il punto di vista delle reti”, nell’ambito di “Knowledge for a changing future”, la due giorni organizzata da Efpa Italia presso il Palazzo dei Congressi di Riccione.

FATTORE CHIAVE – “Il capitale umano è un fattore strategico per Fideuram. Nel 2017 sono state erogate dalla rete Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking più di 329mila ore di formazione”. Lo ha dichiarato Stefano Gallizioli, responsabile servizi bancari e sviluppo rete di Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking, a margine della tavola rotonda “La certificazione delle competenze professionali: un’opzione o un «must» Il punto di vista delle reti”, nell’ambito di “Knowledge for a changing future”, la due giorni organizzata da Efpa Italia presso il Palazzo dei Congressi di Riccione. Possedere un comprovato bagaglio di competenze e conoscenze è fondamentale per i consulenti, specie dopo l’avvento della Mifid 2, che ha posto l’accento sulla valorizzazione del rapporto tra il consulente e il proprio cliente, nell’esclusivo interesse di quest’ultimo.  Per Gallizioli “il percorso formativo che offriamo ai nostri cf è progettato su misura e costantemente allineato ai programmi di sviluppo e alle evoluzioni della nostra professione, in linea con quanto proposto da Mifid 2.  In aggiunta alle attività di formazione più strettamente legate agli adempimenti normativi, Fideuram ha studiato un percorso condotto in partnership con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Nel Fideuram Campus – la nostra scuola dedicata alla formazione – i migliori cf hanno seguito una serie di seminari d’aula accompagnati da docenti universitari e da specialisti del settore. A conclusione di questo percorso i nostri professionisti sosterranno un esame, superato il quale conseguiranno una certificazione da parte dell’Università Cattolica.  Sono tutti strumenti formativi – ha concluso Gallizioli – che rappresentano un elemento di differenziante rispetto al mercato, alla concorrenza e ai clienti, in un’ottica del miglioramento continuo delle competenze in linea con le richieste dell’Esma”.

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Efpa Italia, Ardente nuovo vice direttore

Efpa Italia, meeting rinviato al 2021

Efpa Italia inaugura “L’angolo del Libro”

NEWSLETTER
Iscriviti
X