Azimut prende 11 private banker da Fineco

A
A
A

Il gruppo di consulenti, che proviene dal private banking di FinecoBank, opera prevalentemente a Torino, presso la sede della divisione in via Nino Costa 1 da poco ampliata, e a Genova.

Chiara Merico di Chiara Merico5 giugno 2018 | 08:31

GLI INGRESSI – Azimut Global Advisory, divisione del gruppo Azimut focalizzata sui servizi di consulenza evoluta a clienti ad elevata patrimonialità e guidata da Alberto e Alessandro Parentini, si rafforza con l’ingresso di 11 consulenti finanziari. Il gruppo di consulenti, che proviene dal private banking di FinecoBank, opera prevalentemente a Torino, presso la sede della divisione in via Nino Costa 1 da poco ampliata, e a Genova. Degli 11 private banker fanno parte: Enzo Sericano, che ha iniziato la sua carriera nel 1987 in Fida (poi Xelion), proseguita poi in Banca Sara come area manager Piemonte e Liguria e dal 2011 in FinecoBank, dove è stato private banker ed area manager Piemonte; Maria Rosa Censoplano, group manager di Banca Sara e poi private banker di FinecoBank;  Marco Canale, inizialmente in Ing e poi group manager in Banca Sara e FinecoBank;
Luca Covi con esperienze in Finanza e Futuro, Banca Sara e poi private banker in FinecoBank dove ha partecipato ai tavoli di lavoro dedicati alla consulenza a parcella; Maura Oi che da San Paolo Invest ha raggiunto nel 2003 Banca Sara e poi FinecoBank. Con questi ultimi inserimenti, frutto anche del contributo dell’area manager Giovanni Andalò, la divisione Azimut Global Advisory, lanciata nel 2013, conta oggi circa 100 consulenti finanziari (dagli 11 iniziali) ed è prossima a raggiungere i 2 miliardi di euro di masse totali in gestione. Paolo Martini, amministratore delegato di Azimut Capital Management Sgr, ha dichiarato: “Azimut si conferma polo attrattivo per consulenti e private banker di qualità grazie anche a un sevizio di consulenza evoluta estremamente innovativo e personalizzato”. Alberto e Alessandro Parentini, fondatori e managing director di Azimut Global Advisory, hanno commentato: “La nostra divisione continua a crescere grazie sia all’apporto e all’esperienza consolidata dei consulenti in struttura sia all’arrivo di nuovi colleghi. Diamo il benvenuto a 11 professionisti di rilievo che hanno apprezzato fin da subito il nostro modello di business e hanno scelto di unirsi a noi riconoscendo, nel servizio di consulenza avanzata proposto, un’importante evoluzione rispetto alla loro precedente esperienza”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, largo alle donne nella rete

Azimut, alleanza con Passera

Azimut: raccolta sopra i 2 miliardi e un nuovo acquisto

Azimut, in cerca di partner e sulla rotta giusta

Azimut: Giuliani si gode la sua rivincita

Azimut, la domanda senza risposta

Azimut, inizia la svolta sulle fee

Reti Champions Leaugue: Foti-Rebecchi, duello per la vetta

Azimut, faro su Londra

Consulenti, Mei saluta Deutsche Bank e guarda oltre

Intesa e Azimut, stretta di mano per i servizi ai cf

Azimut: per Giuliani il bello deve arrivare

Azimut Libera Impresa, è tempo di prequel

Prosegue lo sviluppo della rete Banco Desio

Azimut, vincenti perché indipendenti

Azimut fa compagnia a Gasperini

Azimut, impennata di utili e ricavi

Azimut, la raccolta è sempre un piacere

Azimut, Fineco e Banca Generali: le sorelle dalla super crescita

Azimut, sarà una trimestrale da sogno

Consulenti, così si lavora in Azimut

Caccia grossa nel risparmio gestito

Azimut, un’Idra a 5 teste

Azimut, Giuliani punta oltre i 300 milioni

Azimut fa la manita nel reclutamento

Borsa, anche Azimut tra i soci della matricola Nexi

Bocci, il big manager di Azimut aspirante sindaco a Firenze

Azimut: sboccia la raccolta a primavera

Azimut va in orbita con Umbragroup

Azimut, la buonuscita milionaria di Albarelli

Azimut, pronto il nuovo cda

Reti Champions League: Mossa e Rebecchi dominano le prime due giornate

Reti, cedole da applausi

Ti può anche interessare

Due nomine di primo piano per Generali Investments Partners

Generali Investments Partners S.p.A. ha rafforzato la propria struttura con due nomine che ne arricc ...

Mediolanum, ora la dichiarazione non finanziaria è su blockchain

Banca Mediolanum ha reso noto di aver certificato l’immodificabilità della Dichiarazione Non Fina ...

Deutsche Bank, utili in calo

I ricavi sono stati di 6,6 miliardi nel secondo trimestre, sostanzialmente invariati e di 13,5 milia ...