Consulente: non pensare al gessato, scegli di essere umano

A
A
A

Oggi più che mai abbiamo bisogno di persone in grado di Essere, non di apparire. Essere e saperlo comunicare

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti5 giugno 2018 | 13:00

“Mi piace immaginare il consulente finanziario del futuro come un professionista dalla grande etica e umanità.  Meno vestiti gessati, meno macchine di rappresentanza, più tempo dedicato alla famiglia e alla cura si sé”. E’ questo il pensiero di Davide Di Berto (nella foto), ceo di PromoBulls, società di formazione che dedica il suo impegno al mondo dei professionisti della consulenza finanziaria. Abbiamo fatto due chiacchere con lui sull’importanza del training e su quelle che dovrebbero essere le caratteristiche essenziali del consulente del futuro. Ecco cosa ci ha risposto.

Come si sta evolvendo, a vostro avviso, la domanda di formazione dedicata ai consulenti finanziari? Mifid 2 come potrà incidere in tal senso?

I consulenti finanziari iniziano ad avvertire forte l’esigenza di formarsi su nuove competenze trasversali.
Nuove perché fino a un paio di anni fa non erano richieste.
Trasversali perché non tecnico-finanziarie, ma utili a posizionarsi sul mercato, far percepire il proprio valore aggiunto, accrescere la propria autorevolezza.
MiFID2 è stata un catalizzatore che ha inciso fortemente su questo processo.
Prima il consulente era parte di un servizio “messo a disposizione dalla banca”, ma adesso che i costi sono espliciti, tutto cambia.
È stato questo cambiamento, a mio avviso, ad aver acceso nel CF il desiderio – e la necessità – di far percepire tutto il proprio valore al pubblico, a partire dai social network.

Come si caratterizza la vostra offerta formativa e cosa secondo voi la rende particolarmente appetibile per un professionista della finanza?

La nostra offerta formativa si basa proprio su questo. Lavorare esclusivamente per consulenti finanziari da oltre otto anni ci ha permesso di sviluppare una sensibilità tale da comprendere perfettamente il momento e i bisogni dei nostri clienti.  Per questo il progetto formativo 2018 prevede un percorso che è iniziato con un grande evento intitolato “il Consulente Finanziario del Futuro” il 18 maggio scorso e si completerà con 4 Master, da qui a fine anno. Un percorso perché vogliamo accompagnare i consulenti moderni fino al raggiungimento di obiettivi ambiziosi attraverso le 4 tematiche trattate nei master, ovvero nell’ordine:

– social media management: utilizzare perfettamente Facebook e Linkedin
– content & video marketing: : creare contenuti attrattivi ed efficaci, anche in video
– brand positioning: posizionarsi sul mercato e far percepire valore
– vendita & top performance: convertire i prospect digitali in clienti in carne ed ossa

Alcune di queste materie vengono trattate anche da altre scuole in maniera egregia, ma noi abbiamo una value proposition importante. Tutto quello che viene erogato in termini di formazione è pensato e studiato esclusivamente per i consulenti finanziari, quindi non ci sono contenuti troppo generici o non applicabili. Questo è il vantaggio che – tra gli altri – PromoBulls è in grado di offrire.

Quali sono secondo voi le caratteristiche essenziali, sia a livello di competenze tecniche che di propensioni caratteriali, che un consulente finanziario moderno dovrebbe avere? Nei prossimi anni cambierà qualcosa?

Oltre alle competenze sopra elencate, personalmente, mi piace immaginare il consulente finanziario del futuro come un professionista dalla grande etica e umanità.
Meno vestiti gessati, meno macchine di rappresentanza, più tempo dedicato alla famiglia e alla cura si sé. In un mondo che gira forse troppo velocemente, bisogna avere il coraggio di rimanere centrati nella propria semplicità. Oggi più che mai abbiamo bisogno di persone in grado di Essere, non di apparire. Essere e saperlo comunicare, aggiungerei io.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Il “buy” del consulente – 08/10/18, da Anima Holding a Wiit

Il “buy” del consulente – 05/10/18, da BasicNet a Telecom Italia

Il “buy” del consulente – 28/09/18, da Autogrill a Tecnoinvestimenti

Ti può anche interessare

Bimbi in ufficio a Bnp Paribas

Il gruppo si è unito a Coima, Samsung Electronics Italia e Shire, tutte aziende che hanno sede nei ...

Reti, amministrato meglio del gestito a luglio

Il comparto Assoreti fa segnare una raccolta netta positiva nel settimo mese dell’anno. Bene poliz ...

Carige, Mustier di Unicredit ci fa un pensiero

L'istituto di Piazza Gae Aulenti è in pole position per l'acquisizione di Banca Carige, ma a determ ...