Doris (B.Mediolanum): “L’incertezza può frenare i Pir”

A
A
A

In un’intervista a L’Economia del Corriere, il manager ha spiegato che l’incertezza politica potrebbe fare da freno al boom dei Piani individuali di risparmio.

Chiara Merico di Chiara Merico11 giugno 2018 | 10:00

APPELLO A ROMA – Un appello al governo, perché impronti la sua attività al pragmatismo e alla serietà. E’ quello lanciato da Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum, in un’intervista a L’Economia del Corriere. Per il manager l’incertezza politica potrebbe fare da freno anche al boom dei Piani individuali di risparmio. “I Pir sono interessanti se l’economia cresce, anche indipendentemente dalla cancellazione dell’imposta sul capital gain per cinque anni. Le prospettive di questo Paese, per quanto mi riguarda, sono positive. Spero che a Roma permettano agli imprenditori di non preoccuparsi”, ha spiegato Doris, precisando che Banca Mediolanum raccoglie “una novantina di milioni al mese con i Pir. Nel 2018 siamo a 380 milioni (a fine aprile, ndr) che si aggiungono ai 2,8 miliardi del 2017”. E su questo fronte Doris ha annunciato di voler puntare anche sul business dell’advisory e dell’investment banking: “Per vincere la sfida dei Pir non vogliamo stare solo dalla parte della raccolta: il sistema ha veicolato finora oltre 12 miliardi, che sono alla ricerca di carta, azioni e bond delle imprese italiane. Servono più imprese ad intercettare il flusso finanziario, più imprese che si quotano o che emettono bond”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mifid 2, le grandi reti gongolano con le commissioni

Mediolanum, il regalo speciale di Doris ai nipoti

Mediolanum chiude il 2019 in bellezza: super raccolta e bonus per i fb

Banche e reti, in Borsa è stato un anno da leoni

Banca Mediolanum, il 2019 in 5 notizie

Banche e reti, per Ubs c’è chi è buy e chi no

Banca Mediolanum, la raccolta sfonda quota 3 miliardi

Banca Mediolanum, sospeso il consulente Ajmone Cat

Ennio Doris scala la piramide dei miliardari

Mediolanum, gran reclutamento a ottobre

Banca Mediolanum: Doris compra un altro pezzo di Mediobanca

Banca Mediolanum, i Doris si rafforzano

Banca Mediolanum, il wealth management ha un nuovo timoniere

I Doris fanno pulizia

Mediolanum e la settima arte

Mediolanum, Doris paladino contro il caro tasse

Doris stoppa Del Vecchio

Banche e reti, i tre tori che fanno gola a Piazza Affari

Mediobanca, Doris si schiera con Nagel

Consulenti, lutto nella rete di Banca Mediolanum

Mediolanum, preparatevi al super dividendo

Reti, le montagne russe ad agosto

Borse, la crisi di governo affossa le reti

Banca Mediolanum, la family (banker) si allarga

Banca Mediolanum, archiviata l’indagine su Berlusconi

Mediolanum, Doris è pronto a conquistare un’altra rete

Doris punta ancora su Mediobanca

Banca Mediolanum, profitti con il turbo

Mediolanum, mazzata su Fininvest

Fineco e Banca Mediolanum, è arrivato il dividend day

Banca Mediolanum supera il miliardo

Bond, un super gestore per Mediolanum

Banca Mediolanum punta sull’Elite

Ti può anche interessare

Rendiconti Mifid 2, il costo esce dalla porta e rientra dalla finestra

Il settimanale Plus24-ilSole24Ore paventa il rischio che gestori e reti aumentino gli oneri accessor ...

CheBanca! pesca l’asso Castaldi

CheBanca! mette le mani su un manager d’esperienza per rinforzare la sua rete di consulenti ne ...

Conti correnti: gli Italiani sono più parsimoniosi

Sempre più liquidi a disposizione dei cittadini italiani, i quali fanno ricorso sempre di più a in ...