Sospetti di appropriazione indebita, sospeso un ex cf di Banca Mediolanum

A
A
A

Trovati bonifici sospetti a favore di persone della sua cerchia.

Andrea Telara di Andrea Telara20 giugno 2018 | 08:55

Una lunga sfilza di bonifici sospetti a favore di persone conoscenti o amiche, per un totale di 100mila euro. E’ quella che ha portato alla sospensione dall’Albo per 60 giorni di Paolo Parente, classe 1962, originario di Roma e consulente finanziario ex di Banca Mediolanum. Si tratta, va ricordato, di un provvedimento cautelare, in attesa di ulteriori accertamenti. E’ stata proprio la banca a segnalare alla Consob le anomalie rilevando movimenti anomali sui conti correnti della società.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Operazioni sospette, sospeso un ex Credem

Bonifici sospetti, sospeso un consulente finanziario

Consulenti, l’ultimo miglio della vigilanza

Ti può anche interessare

Effetto robo sulle fee degli advisor

Cercare di competere agendo sulle commissioni sul patrimonio pare del resto una strada senza uscita ...

Banche, si espande la Popolare del Lazio

Via libera all’acquisizione di Banca Sviluppo Tuscia ...

Consulenti, essere advisor dell’intero patrimonio

Conosciamo insieme la storia dello Studio Andreoli & Taccuso ...