Sospetti di appropriazione indebita, sospeso un ex cf di Banca Mediolanum

A
A
A

Trovati bonifici sospetti a favore di persone della sua cerchia.

Andrea Telara di Andrea Telara20 giugno 2018 | 08:55

Una lunga sfilza di bonifici sospetti a favore di persone conoscenti o amiche, per un totale di 100mila euro. E’ quella che ha portato alla sospensione dall’Albo per 60 giorni di Paolo Parente, classe 1962, originario di Roma e consulente finanziario ex di Banca Mediolanum. Si tratta, va ricordato, di un provvedimento cautelare, in attesa di ulteriori accertamenti. E’ stata proprio la banca a segnalare alla Consob le anomalie rilevando movimenti anomali sui conti correnti della società.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, reclutamento da record

Operazioni sospette, sospeso un ex Credem

Bonifici sospetti, sospeso un consulente finanziario

Ti può anche interessare

Contratti bancari, per me è no!

La trattativa è saltata: in un comunicato l'Abi parla "della necessità di un chiarimento di metodo ...

Consulenza indipendente: botta e risposta con il neo Vice Presidente di AssoSCF

Mercoledì 10 aprile il Roadshow Consultique & Friends fa tappa a Como, presso il Palace Hote ...

Azimut a Palazzo Mezzanotte, pronta per la nuova sfida

“Per arrivare preparati al nuovo mondo che si sta delineando, dobbiamo essere capaci di raccog ...