Sospetti di appropriazione indebita, sospeso un ex cf di Banca Mediolanum

A
A
A

Trovati bonifici sospetti a favore di persone della sua cerchia.

Andrea Telara di Andrea Telara20 giugno 2018 | 08:55

Una lunga sfilza di bonifici sospetti a favore di persone conoscenti o amiche, per un totale di 100mila euro. E’ quella che ha portato alla sospensione dall’Albo per 60 giorni di Paolo Parente, classe 1962, originario di Roma e consulente finanziario ex di Banca Mediolanum. Si tratta, va ricordato, di un provvedimento cautelare, in attesa di ulteriori accertamenti. E’ stata proprio la banca a segnalare alla Consob le anomalie rilevando movimenti anomali sui conti correnti della società.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Soldi dei clienti al Casinò. Ex consulente condannato a 7 anni

Consulenti, il 2019 è l’anno della ripresa

Azimut, reclutamento da record

Ti può anche interessare

Consulenti, un ritardo può essere fatale

A cura di Maria Grazia Rinaldi Essere puntuali è una forma di rispetto nei confronti dell’altro. ...

Poste Italiane, sostenibilità al centro

Poste Italiane ha riunito oggi a Roma il terzo Forum Multistakeholder per condividere i valori di re ...

Il Fee Only Summit 2019 sta per arrivare

Il 29 e il 30 ottobre, a Verona, si tiene il Fee Only Summit, evento dedicato alla consulenza finan ...