Consulenti autonomi, meglio da soli o con una Scf?

A
A
A
di Matteo Chiamenti 22 Giugno 2018 | 10:10
Marcialis
 (Mc Advisory):
“La scelta va fatta in base al progetto”

Scegliere un futuro alternativo al classico mondo delle reti non è solo una questione di loso a, ma anche di portafoglio. Lo è ancora di più se andiamo a ragionare su quale scegliere delle due alternative previste dall’ordinamento in merito alla consulenza fee only. Quali sono i vantaggi economici di un autonomo rispetto alla Scf e viceversa? A questa domanda ha provato a rispondere Raimondo Marcialis (nella foto), socio fondatore di Mc Advisory, nel corso dell’ottava edizione del Forum Nazionale sulla consulenza finanziaria organizzato daAscosim.

CONFRONTO NECESSARIO –  “Difficile da dire con certezza. Di primo acchito si può pensare che aprire una società sia certamente più oneroso, in
virtù degli impieghi diretti,
 della compliance, della struttura informatica e via dicendo. Tuttavia bisogna ragionare che la professione di consulente autonomo presenta dei costi difficilmente scalabili e necessità di potenziali outsourcer; inoltre il valore percepito da un cliente può essere differente, inutile negarlo.
In estrema sintesi posso quindi dire che se essere autonomi comporta all’inizio meno costi, ugualmente si possono ipotizzare anche meno ricavi, quindi la scelta tra una o l’altra alternativa può essere fatta solo in base al progetto in essere e alle proprie possibilità di impegno e impiego”.

OCCHIO AL DIGITALE – Se vogliamo rimanere in materia
di costi, questa volta allargando
di nuovo l’orizzonte al mondo
fee only nella sua interezza, i professionisti in futuro dovranno dedicare una particolare attenzione ai processi di digitalizzazione dei servizi d’investimento e alle applicazioni dell’intelligenza arti ciale nella consulenza nanziaria, due elementi
destinati a sempli care i processi tipici dell’attività, con evidenti vantaggi monetari. Coerente con questa convinzione, Marcialis ha annunciato il Robo4Advisor Tour, una serie di corsi gratuiti sulla robotica al servizio dell’advisory dedicati ai professionisti della consulenza in 11 città, tra cui Torino, Milano, Bologna, Roma e Catania e che si svilupperà lungo tutto il mese di giugno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti autonomi, primo sbarco in Sardegna

Nuovo Albo: altro giro, altri autonomi

La parcella fa parlare i consulenti indipendenti

NEWSLETTER
Iscriviti
X