Banca Generali: innovazione e fintech a supporto del private

A
A
A
di Chiara Merico 26 Giugno 2018 | 08:30
Nel confronto “Ricette di Innovazione” Gian Maria Mossa spiega al vicedirettore del Giornale Nicola Porro come il boom di investimenti nel Fintech favorisca l’apertura a nuove soluzioni.

L’innovazione non vuol dire solo apertura a nuove tecnologie per migliorare il proprio business, ma anche confronto con nuovi operatori che si presentano aggressivi in diversi comparti industriali. I nuovi “incumbent” hanno dalla loro non solo gli strumenti tech e software di ultima generazione, ma anche una normativa più accondiscendente rispetto almeno ai tradizionali ambiti finanziari. La sfida con queste differenze non spaventa Banca Generali, come ha sottolineato il numero uno Gian Maria Mossa nel confronto “Ricette di Innovazione” (guarda il video), in cui spiega al vicedirettore del Giornale Nicola Porro come il boom di investimenti nel Fintech favorisca l’apertura a nuove soluzioni e la possibilità, con un sistema di business aperto, di accrescere la competitività e il servizio al cliente. Anche Andrea Guerra, sebbene provenga da settori manifatturieri più tradizionali e si confronti col largo cosnumo, vede nel dialogo con la tecnologia la carta vincente per chi sa mentenere al centro l’eccellenza nel servizio. Perché l’esperienza, sia nel risparmio, o nel suo caso dell’acquisto, necessita di garanzie che non si improvvisano e non sono ricreabili nel digitale.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali, gran colpo da Azimut per il private

Banca Generali, it’s Time to change

Generali, per i soci è tempo di mostrare le carte

NEWSLETTER
Iscriviti
X