Consulente dal piccolo portafoglio? La Maieutica ti aiuta

A
A
A
di Matteo Chiamenti 28 Giugno 2018 | 15:00
Come ritrovare la serenità professionale e nuovo vigore nella professione

Il Cf “under five”  è un professionista “ramengo” se non addirittura un “ronin”. Abbandonato al suo destino e rifiutato dalla sua azienda precedente perché incapace di reggere il passo dei suoi colleghi, abili più di lui nell’accrescimento delle masse e nel fare continuamente sempre nuove commissioni.

A volte anche a discapito della qualità della relazione con la clientela o con una sovraesposizione al rischio non allineata perfettamente al profilo contrattualizzato.

Ma oggi, questo novello “cavaliere errante” potrebbe ritrovare la serenità professionale e nuovo vigore seguendo la strada disegnata da Amu Investments Sim Spa.

Ovvero, diventare un Consulente Finanziario Maieutico.

La parola maieutica deriva dal greco máia (levatrice) e téchne (arte, tecnica) e indica l’arte o la tecnica della levatrice, a cui Socrate fa riferimento per alludere al momento positivo-costruttivo del proprio metodo dialogico.

Il Cf Maieutico (come Socrate) non ha idee proprie da proporre o da imporre e sono nel giusto quelli che gli rimproverano di non offrire mai una soluzione delle questioni: egli formula solo le domande opportune, contesta le risposte erronee (ironia socratica) e aspetta che la mente così sollecitata e liberata partorisca la verità come conquista personale. Il suo cliente (o discepolo) viene quindi aiutato dal Cf (suo maestro) a maturare e a formarsi in maniera del tutto autonoma.

Attraverso un approccio maieutico il servizio di consulenza finanziaria di Amu Investments Sim, si propone di far emergere le risorse e le capacità già presenti all’interno dei singoli clienti e delle loro organizzazioni.

In questo senso, punta a incrementare le competenze per affrontare con efficacia le problematiche sia semplici che complesse, sviluppando potenzialità in merito al riconoscimento e alla gestione del conflitto finanziario cognitivo, con particolare attenzione ai processi di gestione del rischio e di ricerca di alpha sostenibile.

Viene valorizzata e resa esplicita  la volontà di cambiamento del cliente, senza invadenze o confusioni di ruolo, ma rendendo effettiva la progettualià e le dinamiche intrinseche ad ogni specifico contesto. Il presupposto di base è sempre quello che considera la conflittualità nelle strutture cognitive inevitabile e assolutamente fisiologica. Spesso però questa dinamica non è prevista nel campo finanziario e di conseguenza i contrasti diventano clandestini, producono insofferenze e tensioni, erodono le certezze del cliente dall’interno e soprattutto ne bloccano l’apprendimento e l’operatività.

Cosa si può fare allora? Occorre sviluppare I conflitti e valutarli come  importanti indizi di cambiamento e innovazione: sono opportunità – se correttamente gestiti – per favorire la creatività e liberare nuove risorse costruttive da parte del cliente.

Questo servizio di consulenza finanziaria maieutica potrà essere fornito dal consulente direttamente nella sede del cliente o presso gli uffici di corrispondenza di Amu.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, il nuovo training passa dall’advisory globale

Consulenza, un visionario chiamato Ennio Doris

Consulenti: il decano e il maestro

NEWSLETTER
Iscriviti
X