Nuovo Albo per autonomi e scf: i tempi, le fasi e le attività

A
A
A

Ocf ha pubblicato tutte le informazioni necessarie per il mondo fee only

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti2 luglio 2018 | 15:00

Come anticipato da Bluerating.com è arrivata oggi l’informativa relativa alle modalità di iscrizione del mondo fee only (autonomi e scf) al nuovo Albo unico dei consulenti finanziari. Vediamo quanto pubblicato direttamente dal portale dell’Organismo di vigilanza e tenuta dell’albo unico dei consulenti finanziari.

Con il decreto legislativo 3 agosto 2017, n. 129 il legislatore italiano ha apportato le modifiche al Testo Unico della Finanza necessarie per il recepimento della nuova disciplina europea sulla prestazione dei servizi di investimento (MiFID II) e per l’attuazione del regime nazionale di riorganizzazione della consulenza finanziaria definito dalla Legge di stabilità per il 2016. È stata prevista l’istituzione dell’albo unico dei consulenti finanziari suddiviso in tre sezioni dedicate rispettivamente ai consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede (già promotori finanziari), alle società di consulenza e ai consulenti finanziari autonomi di cui agli articoli 18-bis e 18-ter del Testo Unico nonché il trasferimento all’Organismo delle funzioni di vigilanza sui consulenti finanziari.

La consulenza finanziaria in materia di investimenti svolta in forma autonoma ed indipendente è remunerata a parcella esclusivamente dal cliente e senza nessun rapporto con banche, reti di vendita o altri intermediari ed emittenti che possano condizionare l’indipendenza di giudizio nella prestazione del servizio di consulenza (art. 5 DM n. 206/2008 e art. 3 DM n. 66/2012).

In termini generali, le istanze di iscrizione per le categorie delle Società di consulenza finanziaria (SCF) e dei Consulenti finanziari autonomi (CFA) alle nuove sezioni dell’albo non possono essere presentate prima dell’effettiva attribuzione a OCF delle nuove funzioni (inclusa la vigilanza sugli iscritti) che, come previsto dal d.l. n. 148/17 convertito dalla legge n. 172/17, prenderanno avvio, al più tardi dal 1° dicembre 2018. Il D.L. 148/2017 – Disposizioni urgenti in materia finanziaria (articolo 13, comma 1-ter), stabilisce infatti: “Al fine di assicurare lo svolgimento da parte della CONSOB dei compiti di cui al presente articolo, le delibere di cui al comma 3 dell’articolo 10 del decreto legislativo 3 agosto 2017, n. 129, sono adottate entro il 31 ottobre 2018. In ogni caso, le funzioni di cui all’articolo 1, comma 36, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, sono esercitate dall’Organismo di vigilanza e tenuta dell’Albo unico dei consulenti finanziari, anche in assenza delle citate delibere, a decorrere dal 1° dicembre 2018”.

È, comunque, prevista un’importante eccezione a favore delle SCF e dei CFA che operano in regime di proroga, cioè che già esercitavano l’attività di consulenza al 31 ottobre 2007. Di seguito le principali informazioni per le SCF e i CFA.

  • Società di Consulenza Finanziaria – SCF e Consulenti Finanziari Autonomi – CFA che operavano al 31 ottobre 2007 ed in possesso, per le persone fisiche (anche esponenti aziendali), dei requisiti di cui all’art. 7 D.M. n. 206/2008

Per questi soggetti, ai fini dell’iscrizione, è prevista l’esenzione dalla prova valutativa fermo restando la sussistenza e la verifica degli altri requisiti previsti.

Dal 2 luglio 2018, OCF può ricevere le richieste di iscrizione con la finalità di consentire il proseguimento dell’esercizio dell’attività di consulenza finanziaria senza interruzioni.

Le domande di iscrizione, infatti, che l’OCF riceverà tempestivamente dai soggetti aventi diritto e le cui istruttorie sarà possibile concludere regolarmente (nel rispetto dei tempi procedimentali: 180 gg.) saranno oggetto della prima delibera di iscrizione all’Albo unico dei Consulenti Finanziari, nelle nuove sezioni dei CFA e delle SCF.

Rimane però fermo che le SCF e i CFA che non risulteranno iscritti alla data di avvio dell’operatività dell’albo non potranno svolgere l’attività di consulenza finanziaria.

Il suddetto periodo – che ricopre l’arco temporale che va dalla data stabilita dalla Consob (2 luglio 2018) con la delibera n. 20503 del 28 giugno 2018 di cui all’articolo 1, comma 41, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 fino alla data di avvio effettivo dell’operatività dell’Albo e delle sue nuove sezioni dedicate a SCF e CFA (al più tardi il 1° dicembre 2018) – viene definito nel seguito come “pre-transitorio” al fine di distinguerlo dal periodo “transitorio” che prende avvio dalla data di avvio dell’operatività dell’albo e prosegue per i successivi sei mesi.

Nel periodo transitorio, in particolare, le SCF ed i CFA aventi diritto possono continuare a presentare domanda di iscrizione con esonero dalla prova valutativa, se in possesso dei requisiti prescritti dall’art. 7 D.M. n. 206/2008, fino al termine del periodo dei sei mesi decorrenti dall’avvio di operatività dell’albo  ma non potranno più operare dalla data del predetto avvio e dovranno attendere la delibera di iscrizione per poter svolgere l’attività.

  • Aspiranti SCF e CFA

Dal momento dell’effettiva attribuzione a OCF delle nuove funzioni e, al più tardi, dalla data del 1° dicembre 2018 (come previsto dal d.l. n. 148/17 convertito dalla legge n. 172/17), potranno presentare domanda di iscrizione alle nuove sezioni dell’albo anche tutti gli aspiranti SCF e CFA compatibilmente con la normativa vigente a tale data.

Per maggiori dettagli si raccomanda di visitare la pagina dedicata all’iscrizione nel periodo pre-transitorio e di consultare i riferimenti normativi nella sezione Normativa del portale aggiornata con tutte le novità che regolano il settore o contattare gli uffici preposti.

Schema di sintesi delle fasi sopradescritte

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Esame Albo, occhio alle scadenze per Milano

Albo, 110 (indipendenti) e lode

Albo Unico, Four Partners tra i primi iscritti

Ma ‘ndo vai se l’iscrizione all’Albo non ce l’hai

L’alba del Nuovo Albo

Albo consulenti, Ocf comunica la deadline per chi vuole uscirne

Ocf e indipendenti: solo 80 nominativi hanno fatto richiesta

Autonomi e scf, il rebus dei “ritardatari”

Albo Compro Oro dopo l’estate

Sos iscrizione all’albo, Nafop in prima linea

Preiscrizione autonomi e scf, il punto della situazione

Consulenti, il (finto) limbo normativo in attesa dell’Albo

Esame per l’albo dei cf, pochi giorni per l’iscrizione

Il consulente plurimandatario ora è realtà

Esame Albo, occhio alla scadenza romana

Albo e attività dei consulenti finanziari, se ne parla con Ascosim

Consulenti finanziari, i nuovi obblighi nei confronti di Ocf

Iscrizioni e cancellazioni dall’albo, così le comunicherà Ocf

Consulenti, radiato un ex Consultinvest e Banca Generali

Consob, radiazione nel milanese

Esame per l’Albo unico dei cf, ecco date e scadenze per il 2018

Consulente indagato, arriva la sospensione cautelare

ITForum Milano al via: si parla di Mifid 2, Albo e commercialisti

Scolari (Ascosim): “Ora al lavoro sulla rappresentanza in Ocf”

Albo cf, arriva l’emendamento-sveglia per la Consob

Consulenti, a Verona si chiude il Fee Only Summit

Documenti falsi, sospeso un cf ex di Sanpaolo Invest

Albo consulenti finanziari, tutte le prossime scadenze

Mifid 2, i 5 punti chiave del nuovo regolamento consulenti

Consulenti, la scadenza per iscriversi all’esame

Albo e Mifid 2: scenari, remunerazione e trend operativi

Autonomi, la rabbia del sindacato: l’Albo dei consulenti è ancora al palo

Albo unico, anche Ascosim invoca una via d’uscita all’empasse

Ti può anche interessare

Albo, le ragioni delle scelte di Ocf

Intervista esclusiva al presidente Carla Rabitti Bedogni ...

Banca Generali, masse record e l’utile batte le stime

Masse da record e utile sopra le stime del consensus (quello medio era  di 173 milioni di euro). E& ...

C’è Tavano per il banking italiano di Hsbc

E’ stata annunciata la nomina di Anna Tavano in qualità di nuovo Head of Global Banking per l ...