Fineco, quanto è buono il gestito nella raccolta

A
A
A

Risultato di giugno in linea con maggio, ma cambia la composizione degli afflussi e non solo…

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti5 luglio 2018 | 16:44

Sono stati comunicati i nuovi dati della raccolta di Fineco, relativi al mese di giugno. A livello numerico assistiamo all’apparenza a un mese “fotocopia” con 674 milioni di euro contro i 686 di maggio. Quello che cambia è la composizione dele risultato: se a maggio la quota di gestito era pari al 38%, ora la stessa raggiunge quasi la metà degli afflussi, pari al 46% circa, inoltre il dato del mese risente della tipica stagionalità delle imposte pagate dalla clientela a conferma che Fineco è sempre più utilizzata dai suoi clienti come banca di riferimento. A giugno tali imposte sono state pari a € 186 milioni e si precisa che ulteriori € 113 milioni verranno incluse nella raccolta netta del prossimo mese avendo data operazione 2 luglio. Si rammenta che a giugno dello scorso anno le imposte pagate dalla clientela ammontavano a € 258 milioni.

• Raccolta netta nel solo mese di giugno: € 674 milioni (+48% a/a), di cui € 312 milioni raccolta gestita (+5% a/a)

• Raccolta netta da inizio anno: € 3.596 milioni (+24% a/a), di cui raccolta gestita pari al 44%

• Guided Products da inizio anno: € 1.417 milioni, di cui 371 milioni in giugno (+25% a/a). Incidenza dei Guided Products sullo stock AuM al 64% (+5 p.p. a/a)

• Totale attività finanziarie segmento Private: € 27,0 miliardi (+13% a/a)

• Oltre 1.240.000 i clienti totali (+7% a/a), di cui 10.766 nel solo mese di giugno (+15% a/a)

• 14,4 milioni di ordini eseguiti nel primo semestre 2018 (+6% a/a)

A margine di questi risultati Alessandro Foti, Amministratore Delegato e Direttore Generale di FinecoBank, ha avuto modo di sottolineare gli elementi vincenti di questo trend di raccolta positivo:

“Anche il mese di giugno ha visto una raccolta molto robusta, confermando da un lato la solidità di un modello altamente diversificato e la strategia centrata sulla crescita organica, dall’altro la capacità dei nostri professionisti di fornire ai clienti una consulenza evoluta. Il dato si inserisce in uno scenario che vede Fineco sfruttare due trend che stanno trasformando la società italiana: la digitalizzazione e la richiesta di consulenza. Elemento, quest’ultimo, che si traduce anche a giugno in un’ulteriore accelerazione di nuovi flussi verso le soluzioni di consulenza evoluta. In questo contesto, il rafforzamento del segmento Private conferma la perfetta combinazione di consulenza evoluta con servizi tecnologicamente avanzati, rivolti alla clientela di fascia alta”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banche e reti, i consulenti hanno una marcia in più

Conti correnti: gli Italiani sono più parsimoniosi

Ubi Banca va di nuovo a canestro

Reti, Banca Consulia tratta con Unica Sim

Banca Generali e la festa dei bambini a Citylife

CheBanca!, reclutamento senza sosta

Reti, ora la fee è (quasi) una certezza

Banche, l’Italia è un modello virtuoso

BlackRock-Carige, niente nuovi esuberi

Fineco si gode private banking e indipendenza

Banche, la politica ammazza l’utile

Dossier reclutamento – Widiba

Dossier reclutamento – IWBank PI

Quando la consulenza è una questione morale

Dossier reclutamento: Allianz Bank FA

Mediolanum, consulenza caput mundi

Un tesoro chiamato IWBank

Oggi su BLUERATING NEWS: colpaccio Mediobanca, Fineco ottimista

Foti ai consulenti Fineco: non temete, nel 2019 guadagnerete di più

Banche Ue, le nuove norme affossano le pmi

Truffa diamanti, arriva il presidio davanti a Banco Bpm

Widiba, cresce la presenza nel Sud Italia

Widiba: la nuova ricetta della consulenza

Oggi su BLUERATING NEWS: rivoluzione BlackRock, allarmi incrociati

Scm Sim, la perdita triplica

Intesa Sanpaolo, le fondazioni calano gli assi

Consulenza, due contratti che sono due incubi

BlackRock-Varde, braccio di ferro per Carige

Unicredit, Allianz bussa alla porta

Intesa, pronta la lista per il cda

Sentenza Tercas-Popolare Bari: ora un cambio di rotta

Banche in crisi, UE con le spalle al muro

Credem al lavoro per l’innovazione aziendale

Ti può anche interessare

Banca Aletti, Varaldo nuovo a.d.

Il manager, ex a.d. e d.g. Amundi Sgr, prende il posto di Maurizio Zancanaro nella private bank di B ...

Consulenti dalla barba educata

Proseguiamo il nostro viaggio nel mondo della barberia, ma questa volta ribaltiamo la prospettiva. I ...

Il ruggito di Azimut nel reclutamento

La società guidata dall’a.d. Paolo Martini leader del ranking Assoreti a maggio, superando Banca ...