Banca Generali, la protezione spinge la raccolta

A
A
A

L’istituto guidato da Gian Maria Mossa ha realizzato a giugno una raccolta netta di 502 milioni di euro, con un saldo da inizio anno di 3,15 miliardi di euro.

Chiara Merico di Chiara Merico10 luglio 2018 | 13:45

NUOVI CLIENTI PRIVATE – Banca Generali ha realizzato a giugno una raccolta netta di 502 milioni di euro, con un saldo da inizio anno di 3,15 miliardi di euro. Il dato, informa una nota, tiene conto della tipica stagionalità del mese che ha visto pagamenti per imposte da parte dei clienti per 125 milioni di euro, cui vanno aggiunti gli ulteriori esborsi di 61 milioni alle scadenze fiscali del 2 luglio per un totale di 186 milioni. Nel mese è proseguito il trend di acquisizione di nuova clientela private che in questa fase predilige un approccio difensivo per la protezione. Nell’ultimo mese è venuto meno il parcheggio della liquidità nei conti correnti, registrato nelle settimane precedenti. Ne hanno beneficiato sia le soluzioni gestite, sia quelle amministrate, in particolare quegli strumenti alternativi in grado di aumentare il processo di diversificazione, come il veicolo nella cartolarizzazione di crediti sanitari che ha raggiunto quasi i 300 milioni di euro da gennaio, e i private certificates (con oltre 100 milioni di raccolta dal lancio) che sfruttano la crescente volatilità dei mercati. Nella sfera del gestito, anche questo mese è proseguita l’attenzione sui “wrapper” assicurativi dal profilo più difensivo, e continua a guadagnare terreno l’innovativa Sicav lussemburghese LUX IM, con quasi 200 milioni di euro di raccolta in soli due mesi dal lancio. Guardando al bilancio della raccolta nel semestre, le soluzioni di risparmio gestito e assicurativo risultano lo strumento preferito per la tutela dei patrimoni, con un saldo complessivo di 1,6 miliardi che supera il contributo dai nuovi flussi amministrati. Si segnala infine l’accelerazione delle masse sotto contratto di consulenza evoluta, salite a oltre 2,2 miliardi di euro complessivamente, di cui 900 milioni da inizio anno.

SEMESTRE SODDISFACENTE – L’amministratore delegato, Gian Maria Mossa, ha commentato: “Un primo semestre molto soddisfacente che ci proietta con slancio verso i nostri obiettivi annuali. Nonostante le mutate condizioni dei mercati, alle prese con rinnovati picchi di volatilità come registrato lo scorso febbraio e a maggio, continuiamo a crescere migliorando ulteriormente il ritmo di raccolta rispetto al trend medio dell’ultimo triennio (+4,3%). Stiamo accelerando lo sviluppo nella fascia di clientela private, che rappresentano ormai circa il 65% delle nostre masse, a conferma dell’eccellenza dei nostri consulenti e la qualità di soluzioni, uniche nel mondo delle reti, costruite intorno al concetto di protezione. Queste prerogative distintive vengono sempre più percepite e apprezzate dalle famiglie e questo ci rende fiduciosi per i prossimi mesi”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banche e reti, il duro bilancio di Borsa del Coronavirus

Consulenti, anche le reti soffrono il Coronavirus

Banca Generali, Mossa è il cavaliere solitario

Banca Generali, perché i profitti vanno a gonfie vele

Banca Generali, il migliore anno di sempre

Banca Generali innova il private banking

Banca Generali, Fineco e Intesa tra i big della sostenibilità

Banca Generali con la Brignone tra vittorie e ambiente

Mifid 2, le grandi reti gongolano con le commissioni

Banca Generali, un anno nel segno dalla Consulenza Evoluta

Reti, un anno da Cani

Reti Champions League: Mossa-Rebecchi, la finale degli invincibili

Banche e reti, in Borsa è stato un anno da leoni

Banca Generali, il 2019 in 5 notizie

Banca Generali, un premio alle sue gestioni

Banca Generali, promossa ancora sulla sostenibilità

Banche e reti, per Ubs c’è chi è buy e chi no

Banca Generali, il private cresce in Toscana

Banca Generali, la raccolta è sempre in forma

Reti Champions League: quarti da urlo, ecco chi passa alle semifinali

Banca Generali, nuova offerta Etica per i consulenti

Banca Generali accelera con Lamborghini sull’innovazione

Banca Generali e Fineco sotto la lente di Ubs

A lezione da Banca Generali

Banca Generali mette il turbo sulla consulenza evoluta

Banca Generali sfonda il muro dei 4 miliardi

Banca Generali, “Best In Italy”

B.Generali, una crescita da 10 (miliardi) e lode

Banca Generali Private, la più amata dagli italiani

Banca Generali, che forza nel Veneto

Fusione CheBanca!-Mediolanum? Le ipotesi degli analisti

Banca Generali lancia i nuovi comparti in Lux Im

Mossa: prima il banker, poi la tecnologia

Ti può anche interessare

Consulenza finanziaria 2020: le sfide più importanti da affrontare

Un anno volge al termine ed un altro è già alle porte e, come si conviene, è tempo di sintesi e p ...

Consulente finanziario: 3 consigli per ottenere un vantaggio competitivo con la tecnologia

Caro consulente finanziario questi 3 suggerimenti ti aiuteranno a far crescere le tue capacità nell ...

Bnl-Bnp Paribas a caccia di 500 giovani talenti

Ci sono buone notizie per i giovani laureati che cercano lavoro. Il gruppo Bnp Paribas, guidato in I ...