Le pagelline dei conti delle reti (quotate)

A
A
A

Mediobanca analizza alcune realtà in vista delle trimestrali

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti19 luglio 2018 | 10:32

Sulla scia dell’attesa per la stagione dei conti del secondo trimestre, Mediobanca Securities, ripreso stamane da MF, ha valutato le prospettive di bilancio di alcune delle principali reti quotate italiane. Vediamole nel dettaglio.

Azimut: le stime indicano un livello di profitti operativi simile a quello del primo trimestre 2018, intorno a 45 milioni (6 nel primo, ma qui dovrebbe pesare il maggiore contributo delle commissioni di performance. Senza queste l’ebit è visto a 30,2 milioni, non lontano dai 29,2 milioni del primo trimestre). Utile atteso di 29,6 milioni a fronte di un primo trimestre a quota 26,4

Banca Generali: secondo trimestre piuttosto debole, ma già prezzato nella quotazione di borsa. A pesare sarà la performance fee e la stagionalità dei costi di distribuzione. Mediobanca conferma il rating “outperform” per via del rilevante sconto rispetto ai concorrenti.

Banca Mediolanum: il recupero dei mercati in aprile e l’apprezzamento del dollaro forniscono un buon vantaggio. Ricavi in crescita del 9% anno su anno, spinti dal rialzo del 13% nelle commissioni lorde. Utile a quota 101 milioni rispetto ai 112 milioni dello stesso periodo 2017.

Fineco: la società è l’unica, tra quelle coperte da Mediobanca, ad avere avuto un incremento della raccolta anno su anno nel semestre. Buon trimestre con rialzo del 17% degli utili anno su anno e del 4% sul primo trimestre 2018. Il boost è dato dal solido aumento atteso delle commissioni nette, pari a 73,8 milioni, il miglior risultato di sempre, grazie a maggiori commissioni di gestione e di intermediazione.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Diamanti in banca, ecco il background giuridico

Fineco regina degli scambi

Bancari, il contratto deve affrontare i cambiamenti

Rendiconti Mifid 2: Banca Generali, il valore della sintesi

Widiba, la cultura finanziaria va al mare

Ubi Banca, sprint nei pagamenti

Assopopolari, nel segno della cooperazione bancaria

Deutsche Bank, la borsa premia la cura-choc

Intesa, private banking sulle Dolomiti

Mediolanum, la raccolta trabocca di gestito

Banche, lo spread regala un miliardo

Assoreti: a maggio tanta liquidità e poco gestito

Banche e reti, i consulenti hanno una marcia in più

Conti correnti: gli Italiani sono più parsimoniosi

Ubi Banca va di nuovo a canestro

Reti, Banca Consulia tratta con Unica Sim

Banca Generali e la festa dei bambini a Citylife

CheBanca!, reclutamento senza sosta

Reti, ora la fee è (quasi) una certezza

Banche, l’Italia è un modello virtuoso

BlackRock-Carige, niente nuovi esuberi

Fineco si gode private banking e indipendenza

Banche, la politica ammazza l’utile

Dossier reclutamento – Widiba

Dossier reclutamento – IWBank PI

Quando la consulenza è una questione morale

Dossier reclutamento: Allianz Bank FA

Mediolanum, consulenza caput mundi

Un tesoro chiamato IWBank

Oggi su BLUERATING NEWS: colpaccio Mediobanca, Fineco ottimista

Foti ai consulenti Fineco: non temete, nel 2019 guadagnerete di più

Banche Ue, le nuove norme affossano le pmi

Truffa diamanti, arriva il presidio davanti a Banco Bpm

Ti può anche interessare

Bce, la benedizione di Juncker su Weidmann

A fine ottobre scade il mandato di Mario Draghi alla guida della Bce: il numero uno della Bundesbank ...

Reti vs sgr: la grande lotta per i ricavi

Terminata da non molto l’ultima edizione di ConsulenTia, l’industria italiana dell’asset manag ...

Con Bancomat Pay pagamenti gratis sotto i 15 euro

Dal 1° gennaio 2019, come riferisce Il Sole 24 Ore, con la stessa carta (tecnicamente una carta di ...