Le pagelline dei conti delle reti (quotate)

A
A
A

Mediobanca analizza alcune realtà in vista delle trimestrali

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti19 luglio 2018 | 10:32

Sulla scia dell’attesa per la stagione dei conti del secondo trimestre, Mediobanca Securities, ripreso stamane da MF, ha valutato le prospettive di bilancio di alcune delle principali reti quotate italiane. Vediamole nel dettaglio.

Azimut: le stime indicano un livello di profitti operativi simile a quello del primo trimestre 2018, intorno a 45 milioni (6 nel primo, ma qui dovrebbe pesare il maggiore contributo delle commissioni di performance. Senza queste l’ebit è visto a 30,2 milioni, non lontano dai 29,2 milioni del primo trimestre). Utile atteso di 29,6 milioni a fronte di un primo trimestre a quota 26,4

Banca Generali: secondo trimestre piuttosto debole, ma già prezzato nella quotazione di borsa. A pesare sarà la performance fee e la stagionalità dei costi di distribuzione. Mediobanca conferma il rating “outperform” per via del rilevante sconto rispetto ai concorrenti.

Banca Mediolanum: il recupero dei mercati in aprile e l’apprezzamento del dollaro forniscono un buon vantaggio. Ricavi in crescita del 9% anno su anno, spinti dal rialzo del 13% nelle commissioni lorde. Utile a quota 101 milioni rispetto ai 112 milioni dello stesso periodo 2017.

Fineco: la società è l’unica, tra quelle coperte da Mediobanca, ad avere avuto un incremento della raccolta anno su anno nel semestre. Buon trimestre con rialzo del 17% degli utili anno su anno e del 4% sul primo trimestre 2018. Il boost è dato dal solido aumento atteso delle commissioni nette, pari a 73,8 milioni, il miglior risultato di sempre, grazie a maggiori commissioni di gestione e di intermediazione.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Private banking, Julius Bär vende Kairos

Intesa Sanpaolo sceglie la blockchain

Sono pronti i nuovi super manager di Banca Mediolanum

Un Remix a firma Fineco

Si rafforza il commerciale di Raiffeisen CM

Ubi Banca, Massiah apre al matrimonio

Hanno ucciso il Private Banking…

JPMorgan lancia la sfida alle banche

Banche, incubo mega bolla sui derivati

Mediobanca, tutto fatto per il nuovo patto

Il tesoro dei Doris vale oltre un miliardo

Banche, obbligazioni subordinate tra rischio e occasione

Banca Generali: rotta verso gli 80 miliardi

Intesa Sanpaolo, il futuro è digital

Bluerating Awards: il videomessaggio di Foti ai consulenti

Fideuram ISPB, Longo guiderà l’hub svizzero

Private Banking Awards, ecco i premiati

Private banking, la grande onda è in arrivo

Credit Suisse, altri 30 milioni in Italia

Manovra, le banche rimbalzano in borsa

Mediolanum, Doris passa il testimone ai figli

MCU, un nuovo viaggio attraverso la luce

Grossi per l’innovazione digitale di Credem

Esuberi e pressioni commerciali in banca, i sindacati in allarme

Spread, Abi lancia l’allarme

Nozze di perla nel private banking di Fideuram

Widiba, la tutela patrimoniale è on the road

Il “terzo incomodo” concorre alla radiazione di un ex Mediolanum

Fideuram, l’utile è in calo

Etf: le banche europee esposte per 140 miliardi

Frode fiscale: indagati 18 manager di Privat Kredit Bank

Una sola delibera e doppia radiazione di ex Finanza & Futuro

Le Traiettorie Liquide di Banca Generali

Ti può anche interessare

Bancari sotto pressione in Carisbo (Intesa)

Presunti eccessi nella sollecitazione alla vendita hanno compattato il fronte sindacale. La reazione ...

La virata sulla consulenza di Mediobanca

Wealth Management e CheBanca! al centro degli obiettivi di sviluppo del gruppo ...

Bufi (Anasf): “I miei complimenti a Carluccio”

Felicitazioni via Twitter per il nuovo presidente di Efpa Europe. ...