Addio a uno dei pionieri nella gestione di fondi di private equity

A
A
A

E’ mancato ieri a New York per una grave malattia Robert Tomei

Avatar di Redazione2 agosto 2018 | 14:30

Pioniere nel mercato italiano della gestione di fondi di fondi di private equity, oltre che grande collezionista di arte contemporanea, Tomei è stato fino a pochi giorni fa presidente di Advanced Capital, società da lui costituita.

Prima di fondare AC, Robert aveva lavorato presso Merril Lynch International come consulente nell’ambito degli investimenti alternativi e dei private placement. Iniziò la sua carriera in finanza a New York nel 1993 nel dipartimento Fixed Income di Kidder Peabody International, lavorando come advisor istituzionale in finanza strutturata, per poi trasferirsi a Londra per la stessa società. Era membro del comitato d’investimento della Fondazione Peggy Guggenheim e membro del CFA Institute, del consiglio AIFI degli investitori istituzionali e del YPO (Young Presidents’ Organization). Robert deteneva le licenze NASD serie 7 e 3 ed era Registered Representative della Securities and Futures Authority inglese (oggi FSA). Era membro sostenitore dell’ASPEN Institute e di Chatham House (Royal Institute of International Affairs).

Collezionista e sostenitore dell’arte contemporanea è stato parte attiva degli organi di vari musei, come l’Advisory Board della Fondazione Peggy Guggenheim, di cui era Presidente, il Board of Trustees del Solomon R. Guggenheim, il Consiglio Internazionale del TATE, il Consiglio di Arte Contemporanea del Museo d’Arte Moderna di New York, il comitato degli Amici del Castello di Rivoli e il comitato degli Amici Italiani del Museo di Gerusalemme.

Robert Tomei era laureato ad honorem in logica e studi analitici alla St. Bonaventure University e proseguì i suoi studi nello stesso campo alla Yale University e alla Columbia University. Scriveva regolarmente sul tema degli investimenti alternativi per numerosi media finanziari. Nato e cresciuto negli Stati Uniti, era cittadino americano.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Diamanti in banca, ecco il background giuridico

Fineco regina degli scambi

Bancari, il contratto deve affrontare i cambiamenti

Rendiconti Mifid 2: Banca Generali, il valore della sintesi

Widiba, la cultura finanziaria va al mare

Ubi Banca, sprint nei pagamenti

Assopopolari, nel segno della cooperazione bancaria

Deutsche Bank, la borsa premia la cura-choc

Intesa, private banking sulle Dolomiti

Mediolanum, la raccolta trabocca di gestito

Banche, lo spread regala un miliardo

Assoreti: a maggio tanta liquidità e poco gestito

Banche e reti, i consulenti hanno una marcia in più

Conti correnti: gli Italiani sono più parsimoniosi

Ubi Banca va di nuovo a canestro

Reti, Banca Consulia tratta con Unica Sim

Banca Generali e la festa dei bambini a Citylife

CheBanca!, reclutamento senza sosta

Reti, ora la fee è (quasi) una certezza

Banche, l’Italia è un modello virtuoso

BlackRock-Carige, niente nuovi esuberi

Fineco si gode private banking e indipendenza

Banche, la politica ammazza l’utile

Dossier reclutamento – Widiba

Dossier reclutamento – IWBank PI

Quando la consulenza è una questione morale

Dossier reclutamento: Allianz Bank FA

Mediolanum, consulenza caput mundi

Un tesoro chiamato IWBank

Oggi su BLUERATING NEWS: colpaccio Mediobanca, Fineco ottimista

Foti ai consulenti Fineco: non temete, nel 2019 guadagnerete di più

Banche Ue, le nuove norme affossano le pmi

Truffa diamanti, arriva il presidio davanti a Banco Bpm

Ti può anche interessare

I sindacati contro Poste Italiane: troppe pressioni commerciali ai consulenti

Con un comunicato unitario, le organizzazioni dei dipendenti hanno denunciato atteggiamenti vessator ...

Oggi su BLUERATING NEWS: incubo Iva, tagli nei fondi

Tutte le notizie e i protagonisti della giornata ...

Oggi su BLUERATING NEWS: IWBank batte il cinque

Tutte le notizie e i protagonisti della giornata ...