Banca Mediolanum, raccolta quasi dimezzata

A
A
A

La raccolta netta totale di gruppo è ancora positiva, ma praticamente risulta quasi dimezzata rispetto al dato di giugno

Avatar di Redazione7 agosto 2018 | 11:27

Ci eravamo lasciati lo scorso giugno col segno più per Banca Mediolanum, che nel mese aveva registrato una raccolta netta totale di gruppo pari a 472 milioni di euro. In particolare, la raccolta netta in fondi e gestioni era stata pari a 437 milioni di euro. Spostandoci sugli ultimi risultati comunicati, quelli di luglio, troviamo che raccolta netta totale di gruppo è ancora positiva e ammonta a 290 milioni di euro, ma praticamente risulta quasi dimezzata rispetto al dato di giugno. A diminuire, anche se con minore decisione, è anche la raccolta netta in fondi e gestioni, pari a 349 milioni di euro.

Da inizio anno gli apporti totali sono di 2,404 miliardi di euro (1,983 nel gestito, e 422 milioni nell’amministrato), contro i 2,911 miliardi del periodo corrispondente nel 2017.

Rimane comunque palese la capacità della società di ottenere costantemente afflussi, come confermano le parole dell’ad Massimo Doris (nella foto) “Anche il mese di luglio conferma il trend positivo di questi mesi, con 290 milioni di euro di raccolta totale e in particolare 349 milioni in fondi e gestioni. E’ un dato che esprime una grandissima qualità dei flussi soprattutto in un contesto di mercato che vede, a livello non solo nazionale ma anche europeo, un significativo calo generalizzato della nuova produzione di gestito rispetto al 2017. Banca Mediolanum, invece, è riuscita ancora una volta a distinguersi all’interno del panorama delle banche e reti nella raccolta in fondi e gestioni. Considerate le mutate condizioni sui mercati finanziari rispetto allo scorso anno, non posso che essere molto soddisfatto della raccolta relativa alla prima parte di questo 2018”


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banche e reti, i consulenti hanno una marcia in più

Conti correnti: gli Italiani sono più parsimoniosi

Ubi Banca va di nuovo a canestro

Reti, Banca Consulia tratta con Unica Sim

Banca Generali e la festa dei bambini a Citylife

CheBanca!, reclutamento senza sosta

Reti, ora la fee è (quasi) una certezza

Banche, l’Italia è un modello virtuoso

BlackRock-Carige, niente nuovi esuberi

Fineco si gode private banking e indipendenza

Banche, la politica ammazza l’utile

Dossier reclutamento – Widiba

Dossier reclutamento – IWBank PI

Quando la consulenza è una questione morale

Dossier reclutamento: Allianz Bank FA

Mediolanum, consulenza caput mundi

Un tesoro chiamato IWBank

Oggi su BLUERATING NEWS: colpaccio Mediobanca, Fineco ottimista

Foti ai consulenti Fineco: non temete, nel 2019 guadagnerete di più

Banche Ue, le nuove norme affossano le pmi

Truffa diamanti, arriva il presidio davanti a Banco Bpm

Widiba, cresce la presenza nel Sud Italia

Widiba: la nuova ricetta della consulenza

Oggi su BLUERATING NEWS: rivoluzione BlackRock, allarmi incrociati

Scm Sim, la perdita triplica

Intesa Sanpaolo, le fondazioni calano gli assi

Consulenza, due contratti che sono due incubi

BlackRock-Varde, braccio di ferro per Carige

Unicredit, Allianz bussa alla porta

Intesa, pronta la lista per il cda

Sentenza Tercas-Popolare Bari: ora un cambio di rotta

Banche in crisi, UE con le spalle al muro

Credem al lavoro per l’innovazione aziendale

Ti può anche interessare

Consulenti indipendenti, ad aprile si cresce ancora

Rallenta fisiologicamente la crescita del mondo fee only presente all’interno del nuovo Albo U ...

C’è Tavano per il banking italiano di Hsbc

E’ stata annunciata la nomina di Anna Tavano in qualità di nuovo Head of Global Banking per l ...

Carige, investitori misteriosi dietro a BlackRock

Non ancora nota l’identità di chi vuole rilevare una quota della banca genovese attraverso un fon ...