Acquisizioni, Mediobanca ha il colpo in canna

A
A
A

Dopo l’acquisizione di Bfi Finance attraverso Compass, ecco che nuove prospettive di M&A potrebbero aprirsi all’orizzonte

di Redazione7 agosto 2018 | 13:07

230 milioni di liquidità destinata alla “capagna acquisti”. E’ questa la cifra importante a disposizione di Mediobanca, come racconta MF questa mattina in un articolo a firma Elena Dal Maso. A questo importante tesoretto si aggiungerebbe anche il ricavato della cessione del 3% delle Generali, dato che da quando finirà la salvaguardia del Danish Compromise (principio contabile approvato dall’Unione Europea per alleviare l’assorbimento del patrimonio per le banche che detengono assicurazioni) la spinta a monetizzare potrebbe essere elevata per evitare zavorre sul bilancio.

E così, dopo l’acquisizione di Bfi Finance attraverso Compass, ecco che nuove prospettive di M&A potrebbero aprirsi all’orizzonte, come confermato dal ceo Alberto Nagel, concentrandosi principalmente sul credito al consumo e sul wealth management.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Con Consob per parlare di banca e finanza

Deutsche Bank: occhio a chi ne sfrutta illecitamente il marchio

Unicredit, svolta di Mustier: resterà da sola per 3/4 anni

Pressioni commerciali, il vero pericolo è nelle reti

Private banking, Julius Bär vende Kairos

Intesa Sanpaolo sceglie la blockchain

Sono pronti i nuovi super manager di Banca Mediolanum

Un Remix a firma Fineco

Si rafforza il commerciale di Raiffeisen CM

Ubi Banca, Massiah apre al matrimonio

Hanno ucciso il Private Banking…

JPMorgan lancia la sfida alle banche

Banche, incubo mega bolla sui derivati

Mediobanca, tutto fatto per il nuovo patto

Il tesoro dei Doris vale oltre un miliardo

Banche, obbligazioni subordinate tra rischio e occasione

Banca Generali: rotta verso gli 80 miliardi

Intesa Sanpaolo, il futuro è digital

Bluerating Awards: il videomessaggio di Foti ai consulenti

Fideuram ISPB, Longo guiderà l’hub svizzero

Private Banking Awards, ecco i premiati

Private banking, la grande onda è in arrivo

Credit Suisse, altri 30 milioni in Italia

Manovra, le banche rimbalzano in borsa

Mediolanum, Doris passa il testimone ai figli

MCU, un nuovo viaggio attraverso la luce

Grossi per l’innovazione digitale di Credem

Esuberi e pressioni commerciali in banca, i sindacati in allarme

Spread, Abi lancia l’allarme

Nozze di perla nel private banking di Fideuram

Widiba, la tutela patrimoniale è on the road

Il “terzo incomodo” concorre alla radiazione di un ex Mediolanum

Fideuram, l’utile è in calo

Ti può anche interessare

Fondi, Eurizon tratta con BlackRock

Il gigante Usa negozia l’ingresso nell’asset manager di Intesa. Modi e tempi ancora non noti. Co ...

Credem, la forza del leasing

90 milioni di euro di nuovi contratti stipulati nel primo semestre 2018 per Credemleasing ...

App bancaria “I love you”

La digitalizzazione avanza e stravolge le abitudini dei clienti bancari ...