Eurostoxx 50, la Turchia pesa su UniCredit

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 24 Agosto 2018 | 09:39
Secondo quanto riferisce Il Sole 24 Ore, a pesare in negativo sulle chance di piazza Gae Aulenti di entrare a far parte dell’indice è la crisi turca, che ha fatto crollare il titolo UniCredit sulla scia delle preoccupazioni per la sua esposizione verso Ankara.

UniCredit vede assottigliarsi le speranze di entrare a far parte dell’indice EuroStoxx 50, che riunisce i principali titoli dell’area euro e verrà revisionato a fine agosto. Secondo quanto riferisce Il Sole 24 Ore, a pesare in negativo sulle chance di piazza Gae Aulenti è la crisi turca, che ha fatto crollare il titolo UniCredit sulla scia delle preoccupazioni per la sua esposizione verso Ankara. In questo modo la capitalizzazione di mercato corretta per il flottante è scesa sotto quella di SocGen, che attualmente fa parte dell’indice. “UniCredit deve essere più grande di SocGen per essere inserita” nell’indice, ha spiegato l’analista Arnaud Forcioli. Fra gli altri nomi di spicco che potrebbero restare fuori dall’indice ci sono anche Deutsche Bank, Saint Gobain ed Eon, mentre Vivendi dovrebbe riuscire a restare all’interno dell’esclusivo “club dei 50”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

NEWSLETTER
Iscriviti
X